Calciomercato Inter, rinnovo Icardi: ecco la forbice tra Wanda Nara e Marotta. C’è un fattore decisivo…

Calciomercato Inter, rinnovo Icardi: ecco la forbice tra Wanda Nara e Marotta. C’è un fattore decisivo…

Cè ancora distanza tra Wanda Nara e l’Inter per il rinnovo di Mauro Icardi: tutto ruota intorno all’ingaggio

La situazione contrattuale di Mauro Icardi continua a tenere in banco in casa Inter.

La fumata bianca relativa al rinnovo del contratto del capitano nerazzurro, tarda ancora ad arrivare: complice, anche il rapporto più che conflittuale tra Beppe Marotta e Wanda Nara, moglie e agente dell’attaccante argentino.

La showgirl, infatti, è da tempo in trattativa con l’Inter,  in un continuo braccio di ferro per ottenere l’accordo sulle cifre richieste. Icardi, che sui social ha preso le difese della moglie smentendo anche ogni voce sul possibile cambio di agente, ha già fatto sapere che accetterà l’offerta del club milanese solo quando questa sarà concreta e in grado di accontentarlo.

Pertanto, in casa Inter si studia la soluzione migliore per risolvere la situazione, che rischia di diventare una vera e propria telenovela. Nei prossimi giorni, infatti, il neo amministratore delegato, Beppe Marotta, vedrà la moglie-agente del numero 9, con la volontà di trovare presto un’intesa sul prolungamento del contratto, e magari togliere anche quella clausola rescissoria da 110 milioni di euro che oggi sembra piuttosto scomoda.

La società, dunque, metterà sul tavolo un rinnovo fino al 2023, con un milione di euro in più rispetto a quanto già prospettato in autunno a Maurito. Ma tutto – riferisce La Gazzetta dello Sport –, ruota intorno all’ingaggio: Icardi oggi percepisce dall’Inter una retribuzione di oltre cinque milioni, bonus compresi, e vorrebbe arrivare a quota 9, più o meno come Gonzalo Higuain al Milan. L’Inter, però, è disposta ad alzare la parte fissa e ad arrivare – sempre comprendendo i bonus – ad uno stipendio di 7 milioni di euro a stagione. Dunque adesso, bisognerà lavorare per limare le distanze.

Nel frattempo, il presidente Steven Zhang, che è già tornato in Cina dopo un blitz milanese post vacanze di Natale, lasciando l’Italia ha chiesto ai suoi dirigenti di raggiungere un accordo senza troppi rinvii.

Seguiranno aggiornamenti…

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy