Calciomercato Inter, l’obiettivo è ancora il croato Rakitic: l’asso del Barcellona…

Calciomercato Inter, l’obiettivo è ancora il croato Rakitic: l’asso del Barcellona…

Ivan Rakitic tra i sogni di mercato dell’Inter: il centrocampista del Barcellona chiede a Bartomeu il via libera per l’estate

L’Inter sta già programmando la campagna acquisti e cessioni che si aprirà al termine della stagione.

Il club nerazzurro è alla ricerca di un rinforzo a centrocampo: un giocatore che possa aiutare gli uomini di Luciano Spalletti – attualmente sul banco degli imputati per la crisi della squadra -, a fare un salto di qualità importante. In cima al taccuino di Piero Ausilio e Beppe Marotta c’è Luka Modric, ma il croato non è l’unico big nel mirino della dirigenza milanese. Nell’ultimo periodo, infatti, tra i sogni di mercato dell’Inter c’è anche l’asso del Barcellona, Ivan Rakitic, che scontento per gli arrivi di De Jong e Rabiot, sembra aver molto gradito l’interesse del club di Zhang. Tanto che negli ultimi giorni, il classe ’88 avrebbe chiesto al presidente Bartomeu il via libera per l’estate.

Sull’importante feeling tra Rakitic e l’Inter, che non è certamente passato inosservato al club blaugrana, si è soffermata l’odierna edizione de La Gazzetta dello Sport, che ha analizzato i passaggi e gli interpreti più importanti di questa possibile trattativa.

Di seguito, un breve estratto.

“Il croato è uno dei pupilli di Valverde e la sua idea di cambiare aria a fine stagione sorprende un po’ tutti nell’ambiente blaugrana, soprattutto i tifosi. La dirigenza, invece, sa bene che i prossimi mesi saranno delicati nella gestione del gruppo. Le ingenti spese della gestione Bartomeu sono solo la coda degli anni d’oro in cui il club catalano ha speso senza mai porsi limiti. Il risultato è che il monte-stipendi deve fatalmente scendere. In particolare il recente e costoso acquisto dell’olandese De Jong ha alzato la soglia dei debiti e ha indispettito Rakitic e la sua famiglia. Alla soglia dei 31 anni Ivan intende ridisegnare il proprio futuro e dai suoi compagni di nazionale ha saputo che la famiglia Zhang ha programmi davvero ambiziosi ed è a caccia di top player. E in effetti Beppe Marotta e Piero Ausilio in queste ultime settimane hanno dato chiari segnali di attenzione ai malumori della famiglia Rakitic”.

“A tal riguardo va ricordato che papà Luka (ex calciatore) ha seguito con attenzione la carriera del suo secondogenito, lasciando a Dejan (il figlio maggiore) il compito di curarne gli interessi. Ovviamente una parola importante tocca anche a Raquel Mauri, la moglie andalusa del Raketa (la freccia). In sostanza la parola della famiglia pesa tanto e tutto lascia credere che l’avvicinamento all’Inter sia il frutto di una decisione consapevole del suo entourage. In questa storia ha un ruolo anche l’agente Canals, che a Rakitic fornisce significative consulenze in ambito commerciale. Non a caso sta seguendo un’importante trattativa per alcune sponsorizzazioni con noti marchi cinesi. Ciò a riprova che la sua fama è in crescita anche sui mercati asiatici, evidente effetto dell’impresa croata al Mondiale russo. Un motivo in più per credere che l’Inter può mettere in cantiere quest’affare con una doppia prospettiva: assicurarsi un ottimo rinforzo a centrocampo (per capacità tecniche e personalità) e investire su una faccia ben spendibile anche per il marketing. E queste scelte hanno un peso per l’espansione del marchio interista a cui il mondo Suning tiene molto. Gioco forza, però, il club nerazzurro deve restare in attesa. La partita ha fatalmente tempi medio-lunghi. Rakitic è sotto contratto sino al 2021 ed è vincolato da una clausola da 125 milioni. Per far scendere vertiginosamente il prezzo occorre davvero che il giocatore faccia passi concreti che mettano pressione al Barcellona. La stagione è all’apice degli impegni agonistici. La battaglia del grano partirà più avanti. A Marotta e Ausilio preme farsi trovare in pole al momento opportuno”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy