Fiorentina-Torino, Pioli: “Match fondamentale, tanti punti da recuperare. Sono motivato, Chiesa…”

Le dichiarazioni rilasciate dal tecnico della Fiorentina Stefano Pioli all’anti-vigilia della sfida contro il Torino

Pioli

La Fiorentina accoglierà tra le mura amiche il Torino nella ventottesima giornata del campionato di Serie A.

Il tecnico viola Stefano Pioli, intervenuto in conferenza stampa all’anti-vigilia del match contro i granata, ha parlato del momento che la sua squadra sta vivendo:
“Avevamo bisogno della sosta per recuperare energie e fare lavori specifici. Chi è rimasto a Firenze ha lavorato bene ma poi dipende da domenica. Nelle prossime quattro partite ci giochiamo tutto perché abbiamo tre gare in casa ma bisogna iniziare bene con il Torino che è davanti a noi. Per credere all’Europa League saranno decisive le prossime quattro partite contro Torino, Frosinone e Bologna in casa e all’Olimpico contro la Roma. Dobbiamo recuperare tanti punti e vincere contro il Toro è fondamentale. A Cagliari abbiamo fatto male in trasferta, ora dobbiamo cercare di tornare a giocare da Fiorentina. Io sto bene, abbiamo lavorato bene durante la sosta. Sono concentrato e motivato, quelli di adesso sono bilanci parziali. Con la società abbiamo un ottimo rapporto, il presidente Cognigni ha sottolineato alcune situazioni e possiamo essere non sempre d’accordo. Dobbiamo solo dimostrare di essere un’ottima squadra.  La squadra sa che dobbiamo fare bene in campionato per prepararci al meglio per la sfida di Bergamo in Coppa Italia. Siamo indietro in classifica ma non è finita. Lo ripeto, le prossime quattro partite saranno decisive. Se faremo bene allora ci prepareremo per il rush finale. Abbiamo fatto i test fisici e sono molto soddisfatto. Oggi sarà il primo allenamento con tutti i Nazionali“.

A proposito, invece, degli avversari:
Prima della sconfitta inaspettata contro il Bologna aveva raccolto ottimi risultati. Ci sono sei squadre più forti delle altre in Serie A, poi altre quattro, tra le quali anche noi e il Toro, che si giocheranno gli altri posti. I granata hanno un’ottima squadra, con giovani interessanti. Le nostre sfide contro il Torino sono state difficili e complicate, con poche occasioni da gol. Dobbiamo essere attenti e sfruttare le situazioni“.

Infine, riguardo a coloro che saranno a disposizione domenica e di chi, invece, rimarrà ai box:
Senza Chiesa e Pjaca siamo un po’ corti. Saranno con noi Montiel e Vlahovic che non andranno a Cagliari con la Primavera. Federico sta molto meglio, non è ancora rientrato in gruppo. Mancano ancora due giorni alla partita, a oggi posso dire che è difficile recuperarlo ma mai dire mai. Dobbiamo tutelare la salute dei nostri giocatori senza rischiarli. Edimilson sta migliorando, ieri si è allenato con la squadra ma ha ancora qualche fastidio. Per recuperare Chiesa la vedo molto difficile. Sta meglio rispetto a quando è tornato dalla Nazionale. A Cagliari ha fatto un grande gol nel finale. Spero possa riaggregarsi il prima possibile con il gruppo. Nella testa della gente c’è la gara con l’Atalanta del 25 aprile, io penso ad averlo sempre al meglio. Ha un modo di giocare che non gli permette di scendere in campo al 70%“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy