Fiorentina, Simeone crede in Pioli: “Siamo affezionati a lui, ci rialzeremo. Obiettivo? L’Europa League”

L’attaccante della Fiorentina è stato premiato all’evento “Trofeo Maestrelli”, svoltosi nella giornata di ieri a Montecatini

Difficoltà.

Il momento che sta attraversando la Fiorentina è di quelli davvero complicati. In casa viola nelle ultime settimane è stato anche messo in discussione il tecnico Stefano Pioli, a causa dei deludenti risultati ottenuti. Giovanni Simeone, attaccante della squadra toscana, ha parlato nel corso dell’evento ‘Trofeo Maestrelli’ a Montecatini: “Sono situazioni normali, ci sta che per un periodo le cose non vadano per il verso giusto. Il nostro obiettivo è l’Europa League, non sarà facile raggiungerla ma mancano ancora due mesi e possono succedere tante cose. Dobbiamo pensare partita per partita e lottare fino alla fine. Siamo giovani e lotteremo fino in fondo. Il rapporto con Pioli? Ce lo teniamo per noi e credo che il mister conosca molto bene il rapporto che c’è tra noi e lui. Siamo molto affezionati a lui. La sconfitta di Cagliari? Ci rialzeremo, la sosta ci serve per recuperare le energie e ripartire. Siamo tranquilli e non dobbiamo pensare alla Coppa. Pensiamo a crescere come squadra“.

Simeone ha poi commentato l’eliminazione dell’Atletico Madrid per mano della Juventus: “E’ giusto che sia passata la Juve, sono molto forti, hanno fatto tre gol, uno in più dell’Atletico quindi è giusto che siano passati loro“. L’attaccante argentino ha aggiunto: “Penso a domenica e al Torino. Dobbiamo pensare partita dopo partita, quando arriverà la gara con l’Atalanta penseremo a quella. Cosa ha lasciato la scomparsa di Davide Astori? Credo che ognuno debba imparare da ciò che è accaduto. Almeno io ho capito che la vita è una e devi farti valere. Io ho imparato tantissimo da ciò che mi ha fatto vedere Davide“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy