Fiorentina-Parma, Montella: “Serviranno lucidità e ottimismo, domani in campo molti giovani. L’Europa…”

Le dichiarazioni rilasciate dal tecnico viola Vincenzo Montella alla vigilia di Fiorentina-Parma

Domani alle 18.00 la Fiorentina sfiderà tra le mura amiche il Parma, in occasione dell’undicesima giornata del campionato di Serie A.

Il tecnico viola Vincenzo Montella, intervenuto in conferenza stampa alla vigilia del match, ha parlato del momento che i suoi stanno vivendo: “A Sassuolo abbiamo preso una vittoria importante, la prima arrivata in rimonta. Nel primo tempo non avevamo fatto peggio dei nostri avversari ma nel secondo abbiamo fatto bene. Domani sarà dura, il Parma sta facendo molto bene. Affronteremo una squadra al nostro livello e chi scenderà in campo dovrà mettere energia. Non pensavo di essere a questo punto come identità di squadra. Abbiamo cambiato tanto in estate ma stiamo facendo bene. Nelle ultime sei ne abbiamo vinte quattro e pareggiata una. Siamo felici di essere a questo punto. Stiamo facendo un grandissimo lavoro anche grazie alla società. Il Parma sta facendo benissimo, così come il Verona e poi c’è il Cagliari che ha speso tanto e che sta facendo ottime cose. Domani serve lucidità e ottimismo, molte partite sono decise da episodi e dovremo stare attenti. Europa? Non possiamo pensarci adesso è troppo presto. Dopo un pareggio o una sconfitta sembra che si sia rotto il giocattolo, quando vinciamo va tutto bene. Pensiamo alle prestazioni e diamo l’anima, poi vedremo“.

A proposito, invece, dei giocatori a sua disposizione: “Lirola sta bene, Caceres no. Vlahovic mi sta piacendo moltissimo nell’ultimo periodo, lo vedo più presente. Puntiamo su di lui, non bisogna caricarlo di troppe responsabilità. Ribery non si allena da una settimana per un problema a un ginocchio. Mi auguro che tra domani e lunedì possa tornare ad allenarsi. A volte non si conoscono tante cose e un allenatore non sempre può dire tutto. Ceccherini è affidabile e ha più esperienza di Ranieri. Uno ha giocato un po’ di più, l’altro è mancino. Le scelte devono essere fatte nell’immediato ma anche guardando al futuro. Domani avremo tanti giovani in campo”.

Infine, una battuta sul VAR: “Quando gli errori sono clamorosi o ti vengono contro te li ricordi bene. Il VAR è importante, molti episodi sono stati risolti, come con la gol line technology. Con la Lazio siamo stati danneggiati solo con i tempi”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy