Fiorentina, l’ex Frey: “Ribery un vincente. Dragowski? Ero scettico, ma mi ha sorpreso”. E sul futuro di Lafont…

L’ex portiere della Fiorentina Sebastian Frey dice la sua su alcuni dei protagonisti della stagione 2019/20 della Viola

Sebastian Frey torna a parlare della Fiorentina.

L’ex portiere, che ha militato nel club di Firenze dal 2005 al 2011, collezionando ben 175 presente, continua a seguire con passione le sorti della Viola, rinata sotto la nuova guida del patron Rocco Commisso.

VIDEO Fiorentina, 10 campi e 70 milioni di euro: Commisso regala al club viola un centro sportivo da sogno

Intervenuto ai microfoni dei giornalisti a margine della Cena delle Glorie Viola, organizzata questa sera dalla società, Frey ha detto la sua su alcuni dei protagonisti della stagione dei gigliati: “Dragowski è una bella sorpresa. Quando è arrivato alla Fiorentina ero un po’ scettico. All’Empoli ha fatto bene e adesso sta facendo altrettanto. Non è facile reggere il peso che la piazza di Firenze, e per ora lui lo sta facendo bene e mi auguro che vada avanti così. Ribery? E’ un vincente, in questo momento ha tanto a cuore questa situazione. Vuole trasmettere la mentalità vincente ai giovani. Lui è un campione sul campo, sia fuori che dentro al campo. E’ un personaggio ideale per ricreare un gruppo importante nella Fiorentina. La nuova società? Da quando sono arrivati i segnali ci sono stati. Il progetto del Centro Sportivo è bellissimo. Sta litigando per avere uno stadio nuovo che appartenga alla Fiorentina. Bisogna dargli un po’ di pazienza. Il mercato dell’estate prossima sarà fondamentale. Ho parlato un po’ con loro e sono molto carichi. Hanno riportato grande entusiasmo. Lafont? Appartiene ancora alla Fiorentina, a fine stagione ognuno farà le sue valutazione. E’ un mio connazionale, ma se Dragowski conferma quello che sta facendo ora penso sia difficile togliergli il posto da titolare. E’ la legge del portiere. Chi andrà in campo nella prossima stagione sarà il migliore“.

Fiorentina-Lecce, Montella: “Momento giusto per la svolta. Chiesa? Non si è allenato con la squadra, le sue condizioni…”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy