Fiorentina-Inter, Muriel: “Simeone? Il dodicesimo titolare, vi spiego perchè”. E su Chiesa…

Le dichiarazioni dell’attaccante colombiano, Luis Muriel, a poche ore da Fiorentina-Inter

Tra poche ore andrà in scena Fiorentina-Inter.

A Firenze i viola sfidano i nerazzurri nel posticipo della 25esima giornata del campionato di Serie A: la gara, in programma alle ore 20:30 allo stadio “Artemio Franchi”, metterà di fronte due squadre decise a continuare la serie positiva di risultati, con l’obiettivo di dare sul campo, ai rispettivi tecnici, le risposte che cercano.

A suonare la carica, ci ha pensato l’attaccante viola, Luis Muriel, che intervenuto ai microfoni de La Gazzetta dello Sport, ha speso parole al miele per due giovanissimi compagni di squadra e di reparto: “Federico Chiesa contro la Spal ha fatto un’accelerazione a 34 orari. Sarei curioso di vedere una sfida sui 100 metri tra lui e Cuadrado. Rispetto a Juan, però, Fede ha più fisico e più gol nelle gambe. Giocare con lui è un divertimento”.

“Giovanni Simeone? Nelle ultime partite è stato il giocatore decisivo – ha aggiunto il colombiano -. Il dodicesimo titolare. Il Cholito è un ragazzo splendido ed è molto apprezzato da tutti nel gruppo. Essere bravi partendo dalla panchina vuol dire avere tanta forza morale dentro – ha concluso Muriel –“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy