Fiorentina, Commisso sull’affare Chiesa: “Un povero immigrato ha dovuto finanziare gli Agnelli”

Le parole del presidente dei viola dopo la trattativa che ha visto il giovane talento passare dai toscani ai bianconeri

commisso

Federico Chiesa è passato dalla Fiorentina alla Juventus al termine di una trattativa rapida.

L’esterno azzurro è passato dai viola ai bianconeri non senza le proteste dei tifosi toscani che non gli hanno perdonato il passaggio ai rivali di sempre. Sulla trattativa si è espresso anche il presidente della Viola, Rocco Commisso, che nel corso dell’intervista concessa a “Zona mista” in onda su RTV 38, ha così commentato il trasferimento a Torino del giovane talento.

“Un povero immigrato è dovuto tornare in Italia per finanziare gli Agnelli vendendo un giocatore a rate (ride n.d.r.). Nessuno ha portato davanti a me un’offerta definitiva per Chiesa a suo tempo. Non c’era nessun accordo con la Juve un anno fa, ma ormai Chiesa è una storia passata. Sono deluso per come si è comportato lui, non ho ricevuto nessuna chiamata. Abbiamo dovuto inviare i documenti a Coverciano perché non voleva venire ai campini a salutare. Enrico mi ha mandato un messaggio, ma non Federico”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy