Europa League, Olympiacos-Milan 3-1: Zapata illude, Fortounis condanna i rossoneri

Europa League, Olympiacos-Milan 3-1: Zapata illude, Fortounis condanna i rossoneri

Il commento della sfida tra i greci e i rossoneri, ultima giornata dei gironi di Europa League

Appena terminata la sfida del Geōrgios Karaiskakīs.

Nell’ultima giornata dei gironi di Europa League il Milan ha affrontato la complicatissima trasferta del Pireo contro l’Olympiacos, alla ricerca di un posto nei sedicesimi di finale. I padroni di casa, obbligati a vincere per ottenere la qualificazione, si riversano immediatamente in attacco e hanno la prima occasione per passare in vantaggio dopo soltanto 14 secondi: Ángel Guerrero riceve un lancio lungo in profondità, provvidenziale Pepe Reina che esce con i tempi giusti e respinge con i piedi. I rossoneri riprendono in mano la gara e hanno tre grandi occasioni per trovare la via del gol, ma Gonzalo Higuain e Patrick Cutrone non riescono ad impensierire José Sà.

Nel secondo tempo i greci trovano la rete dell’1 a 0: Giannīs Fetfatzidīs calcia a botta sicura dall’interno dell’area di rigore ma trova la provvidenziale deviazione sulla linea del Pipita, sulla respinta arriva però Pape Abou Cissé che da due passi non può sbagliare. Gli uomini di Rino Gattuso subiscono il contraccolpo e rischiano di subire anche il raddoppio: Guerrero parte ancora una volta in contropiede e calcia a botta sicura a tu per tu con Reina, il pallone respinto dal portiere spagnolo torna sui piedi dell’attaccante che riesce a nuovamente a tirare trovando però la respinta sulla linea di Cristian Zapata.

Al 70′ gli uomini di Pedro Martins trovano finalmente la rete del 2 a 0, con Guilherme che calcia dalla lunga distanza e trova la sfortunatissima deviazione di Zapata: il pallone prende una traiettoria imprevedibile che beffa Reina e si insacca alle sue spalle. Passa soltanto un minuto e il difensore colombiano si riscatta dal suo errore, segnando con un colpo di testa la rete dell’insperata qualificazione, 2 a 1.

rossoneri sprecano un paio di occasioni e all’81 subiscono incredibilmente il gol del 3 a 1: contatto all’interno dell’area di rigore tra Ignazio Abate e Vasilis Torosidis, il direttore di gara non ha dubbi e indica il dischetto. Dagli undici metri va Kostas Fortounis che non sbaglia e batte Reina, realizzando il gol che condanna il Milan. Sconfitta amara per Rino Gattuso che non riesce a passare il girone e viene eliminato dall’Europa League.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy