Europa League, Chelsea-Arsenal 4-1: doppietta di Hazard, Sarri vince il primo trofeo internazionale

Europa League, Chelsea-Arsenal 4-1: doppietta di Hazard, Sarri vince il primo trofeo internazionale

Il commento della sfida tra i Blues e i Gunners: gli uomini di Maurizio Sarri vincono 4 a 1 e conquistano l’Europa League

Il Chelsea batte l’Arsenal e vince l’Europa League.

Tra le mura del maestoso Stadio Olimpico di Baku è andata in scena la sfida tra Chelsea Arsenal, finale dell’edizione 2018/2019 dell’Europa League. La gara inizia con ritmi leggermente bassi, e la prima occasione è per i Gunners dopo nove minuti: Pierre-Emerick Aubameyang recupera il pallone dopo una respinta di Kepa e calcia in diagonale senza però riuscire ad inquadrare la porta. I Blues gestiscono il possesso del pallone ma è l’Arsenal quella che costruisce le azioni da gol più pericolose sfruttando la velocità dei due centravanti. Al 18′ lancio in profondità per Alexandre Lacazette che sfugge ai difensori avversari e si presenta davanti Kepa: il portiere spagnolo è però bravissimo nell’uscita ed evita anche il fallo da rigore.

Dopo i primi trenta minuti i due club iniziano ad attaccare con più convinzione e si spingono in avanti alla ricerca del gol del vantaggio. Al 39′ prima grande occasione per gli uomini di Maurizio Sarri, che seguono alla lettera i dettami del proprio allenatore: azione tutta di prima e palla per Oliver Giroud, che calcia con il mancino impegnando Petr Cech, bravo a respingere il tiro e mantenere invariato il risultato.

Nel secondo la gara cambia completamente e il Chelsea prendere in mano il pallino del gioco, riuscendo a portarsi in vantaggio dopo soltanto quattro minuti: cross di Emerson Palmieri dal lato sinistro del campo in direzione di Giroud, che si tuffa e di testa firma il gol dell’1 a 0.

L’Arsenal subisce il contraccolpo psicologico e i Blues ne approfittano per segnare la rete del raddoppio, che arriva al minuto 60: grande azione personale di Eden Hazard e tocco verso il centro dell’area di rigore per Pedro, che calcia di prima con il mancino e batte Cech, 2 a 0nono gol segnato dallo spagnolo in una finale europea. Passano altri quattro minuti e il Chelsea riesce addirittura a segnare il terzo gol della gara con una super giocata di Pedro che si libera di un paio di difensori e serve Giroud, atterrato dal suo marcatore: l’arbitro non ha dubbi e assegna il calcio di rigore. Dal dischetto va Hazard che con freddezza spiazza Cech e segna il 3 a 0.

Al 69′Gunners accorciano le distanze grazie al bellissimo gol di Alex Iwobi: sugli sviluppi di un calcio di punizione la palla arriva al centrocampista nigeriano che calcia con potenza e batte Kepa, 3 a 1. I Blues non si lasciano sorprendere e continuano a dominare, chiudendo definitivamente i conti al minuto 72: Emerson ruba palla e serve Giroud, tocco verso il centro per Hazard che calcia al volo e firma il 4 a 1 e la sua doppietta personale.

Il triplice fischio del direttore di gara sancisce la vittoria del Chelsea, che alza al cielo di Baku la seconda Europa League della sua storia. Una soddisfazione enorme per Maurizio Sarri: se l’ex Napoli lascerà comunque i Blues, lo farà portando con se il suo primo trofeo internazionale.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy