Chelsea-Eintracht, Sarri: “Match bellissimo ma sofferto. Il calcio inglese è particolare, vi spiego perché”

Chelsea-Eintracht, Sarri: “Match bellissimo ma sofferto. Il calcio inglese è particolare, vi spiego perché”

Le dichiarazioni del tecnico dei Blues Maurizio Sarri al termine di Chelsea-Eintracht Francoforte

Il Chelsea vola in finale di Europa League, dove affronterà il 29 maggio l’Arsenal.

Blues hanno avuto la meglio questa sera tra le mura amiche sull’Eintracht Francoforte ai calci di rigore. La gara d’andata infatti era terminata sul risultato di 1-1, stesso punteggio al termine dei tempi regolamentari della sfida di ritorno. Nulla da fare anche ai supplementari. Le due squadre hanno dovuto vedersela dagli undici metri, dove a cavarsela meglio sono stati i padroni di casa.

Europa League, Chelsea-Eintracht 4-3 d.c.r: decisivo l’errore di Hinteregger, Blues in finale con l’Arsenal

Il tecnico degli inglesi Maurizio Sarri, intervenuto ai microfoni di Sky Sport al termine del match, ha commentato la prestazione dei suoi:
Era palese che se non l’avessimo chiusa nel primo tempo poi sarebbe stata difficile: loro sono dinamici, pericolosi… Quando poi non riesci a stare corto lo sono particolarmente. Abbiamo finito la benzina nel secondo tempo, e siamo stati in parte bravi nel finale e nei supplementari. Per uno spettatore neutrale penso sia stata una partita bellissima, piena di capovolgimenti, chiaro che per noi è stata invece sofferta. Finali tutte inglesi? Noi per arrivare in finale di Coppa di Lega inglese abbiamo dovuto eliminare le due finaliste di Champions e in finale abbiamo trovato il Manchester City… Questo dà un’idea del livello del calcio inglese, e sono convinto che togliendo una delle due coppe nazionali sarebbero ancora più competitivi: così si rischia a volte di arrivare senza benzina. Adattarsi qui non è semplice, è un mondo diverso e devi mollare qualcosa. Giocare così tante partite mi dispiace ma mi arrapa anche, ho soddisfazione e una bella botta di adrenalina. Gli inglesi sono tutti così: giocando così tanto se hanno una settimana intera di riposo arrivano addirittura peggio alle partite. Non è più un calcio così diverso dal nostro, ci sono tanti allenatori da tutta Europa, e c’è un gioco più evoluto con però intensità e ritmi del vecchio calcio inglese. Qui non ho potuto fin qui lavorare sulla linea difensiva quanto avrei voluto, anche nel gol preso stasera si è visto: con il lavoro era evitabile. Ci sono tanti giocatori fortissimi a livello individuale in questo campionato, ma sono portatori di palla e ci vuole tempo per innescare la mentalità offensiva di trasmetterla veloce. Non si può replicare situazioni passate, mi diventa difficile e forse poco produttivo visto alcuni giocatori. Questo Chelsea ha più giocatori da colpo individuale rispetto a quelli di sistema che avevo a Napoli”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy