UEFA, Ceferin su rinvio EURO 2020: “C’è stato spirito di cooperazione, decisione presa per il bene del calcio”

UEFA, Ceferin su rinvio EURO 2020: “C’è stato spirito di cooperazione, decisione presa per il bene del calcio”

Il presidente dell’UEFA ha confermato che la manifestazione europea è stata posticipata di un anno per far fronte all’emergenza Coronavirus e permettere ai campionati di terminare regolarmente

Aleksander Čeferin annuncia il rinvio di Euro 2020 al 2021.

Il presidente dell’UEFA nel giorno dedicato alla ricostruzione della stagione europea, interrotta dalla piaga Coronavirus, ha confermato che la manifestazione sarà posticipata per permettere la corretta conclusione dei campionati. Il numero uno della Federazione europea, ha rilasciato le seguenti dichiarazioni non appena è stata ufficializzata la decisione.

“La salute dei tifosi, dello staff e dei giocatori deve essere la nostra priorità numero uno e, con questo spirito, la UEFA ha presentato una serie di opzioni in modo che le competizioni possano finire in questa stagione in sicurezza e sono orgoglioso della risposta dei miei colleghi del calcio europeo. C’era un vero spirito di cooperazione,  tutti hanno riconosciuto che era necessario sacrificare qualcosa per ottenere il miglior risultato. Era importante che, in quanto organo di governo del calcio europeo, la UEFA guidasse il processo e facesse il più grande sacrificio. Il rinvio di EURO 2020 ha un costo enorme per la UEFA, ma faremo del nostro meglio per garantire che il finanziamento vitale per il calcio di base, femminile il calcio e lo sviluppo del gioco nei nostri 55 paesi non sia interessato: il nostro principio guida nel prendere questa decisione per il bene del calcio europeo nel suo insieme.Il calcio è una forza edificante e potente nella società. Il pensiero di celebrare un festival pan-europeo del calcio in stadi vuoti, con zone di fan deserte mentre il continente si trova a casa in isolamento, è senza gioia e non potremmo accettare celebrare il 60 ° anniversario. Abbiamo tutti dimostrato di essere leader responsabili. Abbiamo dimostrato solidarietà e unità, scopo sul profitto e oggi abbiamo raggiunto questo obiettivo.

Vorrei anche ringraziare Alejandro Domínguez e CONMEBOL, che hanno deciso di spostare la Copa America 2020 di CONMEBOL per seguire le raccomandazioni emesse dalle organizzazioni internazionali di sanità pubblica per attuare misure estreme e in seguito al rinvio di EURO 2020. Vorrei ringraziare la FIFA e il suo Presidente, Gianni Infantino, che hanno indicato che farà tutto il necessario per far funzionare questo nuovo calendario. Di fronte a questa crisi, il calcio ha mostrato il suo lato migliore con apertura, solidarietà e tolleranza.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy