Fabrizio Corona a Live #nonèladurso: “Zaniolo sei un guerriero, non mollare!”

Fabrizio Corona a Live #nonèladurso: “Zaniolo sei un guerriero, non mollare!”

Il messaggio del controverso ex fotografo dei vip oggi agli arresti domiciliari

“Faccio un in bocca al lupo a Nicolò Zaniolo e gli dico di non mollare. Forza! Sei un guerriero!”

E’ questo il messaggio inviato da Fabrizio Corona, ex fotografo dei vip, oggi agli arresti domiciliari, in collegamento con la trasmissione Live #nonèladurso su Canale 5.

Prima di chiudere il collegamento con la conduttrice Barbara D’Urso, Corona ha voluto dedicare un pensiero a Nicolò Zaniolo, centrocampista della Roma e della nazionale italiana infortunatosi gravemente nei giorni scorsi.

Nicolò Zaniolo ha incantato tutti gli amanti del calcio per l’eleganza, lo stile, l’efficacia delle sue giocate. Vere e proprie magie, intrise di talento e genio calcistico, dispensate all’interno dei confini del rettangolo verde. Il fato ha giocato un brutto scherzo all’ex Inter e Fiorentina, il centrocampista offensivo giallorosso ha subito l’ennesimo grave infortunio a sei mesi dal primo crack al ginocchio. Lo scontro traumatico di gioco nel corso della sfida di Nations League tra Olanda e Italia è costato caro al ragazzo, che adesso sarà nuovamente costretto ad un lungo stop prima di tornare a calcare il terreno di gioco.

Carattere, determinazione, tenuta mentale e nervosa, per completare al meglio il percorso riabilitativo dopo l’intervento e recuperare gradualmente la migliore condizione. Zaniolo è perfettamente consapevole di ciò che l’aspetta, come ha confermato nel corso di un’intervista concessa al “Corriere dello Sport”.

All’inizio non ho avuto il tempo di pensare, poi più tardi mi sono detto, oh no! Di nuovo. Mi tocca ricominciare da capoSo già tutto e che sarà dura, ma voglio pensare che sarà un’esperienza formativa. Sto già facendo il conto alla rovescia. Non ho mai pensato di smettere, neppure quando ho capito che cosa mi era capitato, di nuovo. Mi faccio forza, anche se non sempre riesco a trattenere il malumore. Poi diciamo che ho finito le ginocchia, ho già pagato un conto salatissimo con la sfortuna“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy