serie c

LIVE Monopoli-Palermo, la conferenza stampa di Baldini: segui la diretta

LIVE Monopoli-Palermo, la conferenza stampa di Baldini: segui la diretta

Le dichiarazioni rilasciate in conferenza stampa dal tecnico Palermo alla vigilia della sfida contro il Monopoli

Mediagol ⚽️

-

- 8 apr

TERMINA QUI LA CONFERENZA STAMPA DI MISTER BALDINI

- 8 apr

"Stasera abbiamo la riunione tecnica, all'incirca la mia intenzione è quella di confermare l'undici che ha vinto ad Avellino. Sarebbe un grande rammarico non arrivare secondi con Brunori e Soleri che segnano così tanto. Abbiamo la possibilità di giocarci tre partite in cui cercheremo di superare i nostri avversari. A questo punto, con questi due giocatori che segnano tanto, dobbiamo cercare di metterli in condizione di segnare perché se loro fanno gol vuol dire che il Palermo vince"

- 8 apr

"Servirà pazienza a Monopoli. Fuori casa cambiano le condizioni di gioco. Incide tutto nella gara: dal tifoso al terreno di gioco. Non dobbiamo farci prendere dall'ansia, ma dobbiamo continuare a credere in quello che facciamo. I ragazzi sono abili negli ultimi 20 metri a concretizzare. La pazienza è un'arma importante. Nei momenti di pausa la bravura deve essere quella di stare stretti in modo che gli avversari non ci facciano male"

- 8 apr

"In questo periodo seguivo gli allenamenti perché erano registrati, io devo ringraziare il mio staff. Nardini è una figura fraterna, tutte le volte che mi ha sostituito ha sempre vinto. Abbiamo anche questa carta ai playoff (ride ndr). Devo ringraziare il mio staff perché abbiamo continuato a lavorare come sempre. I giocatori si sono assunti le responsabilità e hanno espresso un gran calcio nelle ultime due partite in cui ero ad un km dallo stadio. Per me è stato gratificante vedere i ragazzi esprimersi in quella maniera. I miei collaboratori hanno dimostrato grande attaccamento ed è giusto che anche loro abbiano il loro spazio perché sono tanti quelli che lavorano dietro le quinte"

- 8 apr

"Io preferisco una squadra sempre offensiva, chi si difende se riesce a vincere per fortuna non impara mai a giocare a calcio. Lo stimolo con le big è più forte, lo stimolo è più alto. La paura di affrontare un avversario bravo ti mette la giusta adrenalina. Con le piccole hai il dovere di fare la partita e questo quando le cose non vanno bene ti mette una pressione negativa che non ti permette di esprimerti"

- 8 apr

"Il calcio è fatto di tante sfaccettature. Nella prima mezz'ora in trasferta abbiamo sempre preso gol nelle ultime sette. In casa abbiamo avuto la possibilità di vincere quasi sempre, contro l'Andria l'erba era più alta perché la settimana dopo avrebbe giocato la Nazionale e in due episodi con Floriano e Luperini siamo stati svantaggiati. Noi in casa ci esprimiamo bene anche perché abbiamo un terreno di gioco ampio e perfetto, mentre quando vai in certi campi queste cose non accadono. Catanzaro, Avellino e Francavilla sono i campi in cui abbiamo giocato meglio. Questa non è una scusante, ma una constatazione. Se il terreno di gioco può determinare una partita bisogna esser bravi a capire quali sono quelle linee di gioco che ci permettono di fare meno errori. A Potenza, quando abbiamo fatto la partita non più legata alla linea di gioco di base, siamo riusciti a fare tre gol. Questa cosa non funziona sempre, ma quando ci sono certe condizioni bisogna chiedersi come mai si riesce a ribaltare la partita. Un'ipotesi può essere quella di cambiare le proprie linee di passaggio"

- 8 apr

"Var? Se ci fosse stato a Francavilla non avremmo mai perso. Sia in occasione del rigore che del gol viziato da un fallo di mano col Var lo avrebbero visto. Io sono a favore purché chi analizza queste situazioni sia una persona competente. I dati non sono casuali, bisogna sempre analizzarli per capire. A volte gli episodi ci hanno condannati, ma questi episodi sono nati dalla nostra incapacità di farli girare a nostro favore"

- 8 apr

"Dopo la partita di Potenza tutti i ragazzi hanno capito che ognuno si deve assumere le sue responsabilità. Sono bravi ragazzi, ma devono essere anche bravi professionisti. L'esempio è Soleri che ha sempre accettato tutto quello che gli veniva proposto proprio perché è un professionista. Entrando a gara in corso ha realizzato anche gol di pregevole fattura"

- 8 apr

"Floriano è rimasto a casa, ieri sera ha avuto la febbre a 38. Oggi sta meglio, ma ha avuto una forte dissenteria. In funzione della prossima partita abbiamo deciso di farlo riposare in maniera da farlo tornare al campo lunedì"

- 8 apr

"Domani è una partita da playoff, siamo consapevoli di questo. Con queste due vittorie in casa contro Taranto e Picerno abbiamo ritrovato fiducia, sarà una partita maschia col Monopoli. A tre partite dalla fine non ci si può permettere di perdere dei colpi. Secondo me il Palermo deve andare per la sua strada, deve giocare la partita in base alle sue caratteristiche. Dobbiamo stare corti e alti per recuperare più palloni possibili per andare a far gol. Dobbiamo rimanere aggressivi in modo da togliere a loro qualsiasi iniziativa. Durante la partita la squadra deve essere brava nei momenti di stanchezza, aspettare portando densità. Dobbiamo essere bravi a saper mettere in campo le nostre caratteristiche nel momento opportuno"

- 8 apr

INIZIA LA CONFERENZA STAMPA DI MISTER BALDINI

- 8 apr

Alle ore 13:00 circa l'allenatore del Palermo, Silvio Baldini, interverrà in conferenza stampa alla vigilia del match contro il Monopoli, in programma domani pomeriggio allo Stadio "Vito Simone Veneziani": fischio d'inizio alle ore 14:30