Genoa, Nicola: “Coronavirus? Quarantena in albergo, siamo realisti. Fare beneficenza…”

Genoa, Nicola: “Coronavirus? Quarantena in albergo, siamo realisti. Fare beneficenza…”

Il tecnico del Genoa ha commentato la situazione che sta vivendo l’Italia a causa dell’emergenza per il Coronavirus

Il commento di Davide Nicola.

Intervistato ai microfoni di Sky Sport, il tecnico del Genoa, Davide Nicola, ha descritto come sta vivendo il periodo della quarantena a causa del Coronavirus: “La stiamo passando in attesa di sapere cosa succederà, in albergo. La famiglia è in provincia di Torino, abbiamo preferito così, è giusto e doveroso rispettare le disposizioni. C’è la tecnologia che ci aiuta tanto in questo momento. Siamo realisti ma proviamo a portare avanti il lavoro come se si dovesse ricominciare domani, non possiamo lasciarci andare: io rompo le scatole ai miei giocatori anche in orari non proprio stabiliti, ma ho la fortuna di avere uno staff molto preparato che lavora con me. Beneficenza Ospedale San Martino? La parte positiva del fare un lavoro che ti dà visibilità, è usarla per scopi più utili, come aiutare gli altri“.

Sulla stagione del Genoa: “Sono molto pratico: è vero che abbiamo fatto bene, sono stato accolto con grande entusiasmo e ho portato le mie idee, credo si sia formata un’alchimia nel gruppo. Il merito maggiore va ai giocatori, sono riusciti a fare gruppo, ma anche a chi lavora dietro di noi. Precisione? Merito alla qualità dei giocatori, l’idea di gioco è propositiva e si vede nei dati, che possa sfruttare il possesso per battere gli avversari. Qualità e rischio, l’idea di dare smarcamenti sulle linee di passaggio. Tecnicamente stiamo cercando di lavorare su priorità che sono state recepite, ma c’era da trovare un equilibrio e per ora sta pagando, ma c’è un percorso ancora lunghissima da fare. Chi mi ha sorpreso di più? Agli allenatori non piace indicare un giocatore piuttosto che un altro, tutti mettono a disposizione della squadra le proprie qualità. Sul mercato la società è stata molto brava a individuare in poco tempo i rinforzi giusti, io ho dato le mie impressioni e sono sempre stato coinvolto. Con il Genoa ho un gruppo di ragazzi con grande passione per quello che fanno, ci mandiamo dei video per stimolarci a vicenda nel tornare a fare quello che amiamo. Ora però conta mantenere l’assoluto realismo rispetto a quello che c’è intorno a noi, come tutti gli italiani cerchiamo di poter fare sempre meglio“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy