Tottenham-Bournemouth, Mourinho e il regalo a Callum: José ha una sorpresa per il giovane eroe degli Spurs…

Tottenham-Bournemouth, Mourinho e il regalo a Callum: José ha una sorpresa per il giovane eroe degli Spurs…

Lo Special One ha premiato il ragazzo per aver contribuito alla rete del pareggio segnata dal Tottenham contro l’Olympiacos in Champions League…

Giorni da sogno per Callum Hynes.

In molti non saranno certamente a conoscenza di chi sia il soggetto legato a questo nome, e il motivo è abbastanza semplice: non si tratta infatti di un giocatore professionista, bensì di un giovanissimo ragazzo diventato in pochi secondi l’eroe del Tottenham. Alcuni giorni fa gli Spurs erano impegnati nella sfida casalinga contro l’Olympiacos, e dopo 19 minuti erano già sotto di due gol, realizzati da El-ArabiSemedo: era dunque iniziato nel peggiore dei modi l’esordio stagionale in Champions League dello Special One. I padroni di casa erano poi riusciti ad accorciare le distanze grazie al gol di Dele Alli, ma non trovavano il varco giusto per riportare il risultato in parità.

Tutto è cambiato nel secondo tempo, precisamente al minuto 50Aurier batte rapidamente una rimessa laterale che sorprende la difesa avversaria e trova Lucas, cross verso il centro dell’area e girata vincente di Harry Kane per il gol del pareggio. Il merito della rete è stata però attribuita tutta al giovane raccattapalle che repentinamente aveva consegnato ad Aurier il pallone per riprendere il gioco: il ragazzo in questione era per l’appunto Callum Hynes, che subito dopo il gol è stato ringraziato personalmente da José Mourinho in persona con un “cinque” indimenticabile. Un gesto di solerzia e furbizia che si è rivelato poi fondamentale, dal momento che il Tottenham ha ribaltato la gara vincendo 4 a 2 con la doppietta di Kane e il gol di Aurier.

Lo Special One aveva ringraziato il ragazzo anche in conferenza stampa: “Per fare queste cose devi essere un bravo raccattapalle. Callum è abile perché capisce il gioco, lo sa leggere. Volevo che venisse a festeggiare negli spogliatoi, però era andato via“. Il giovane raccattapalle ha poi spiegato il motivo della sua assenza: “La mattina dopo avevo un esame di matematica. È tutto un po’ surreale. Stavo facendo solo il mio lavoro. Non ho nemmeno visto il gol, ero impegnato a recuperare un pallone. Ho sentito solo il boato dello stadio, mi sono girato e c’era Kane che esultava, poi ho guardato il replay sullo schermo e ho rivisto la rete. Mourinho è stato carino a venire da me. Ha reso la mia giornata, ma che dico, la mia vita fantastica! Adoro gli Spurs, è stato un momento fantastico che non dimenticherò mai“.

Per rimediare al mancato festeggiamento negli spogliatoi, Mourinho ha deciso di premiare Callum invitandolo a pranzare con la squadra prima della gara di domani contro il Bournemouth: “Verrà a pranzo con noi prima della partita. Sono giorni felici per lui e speriamo di avergli regalato ricordi indelebili per il resto della sua vita“.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy