Tottenham-Ajax, Pochettino: “Le nostre storie sono simili, ci renderanno la vita difficile”

Tottenham-Ajax, Pochettino: “Le nostre storie sono simili, ci renderanno la vita difficile”

Le parole del tecnico degli Spurs alla vigilia della sfida contro i Lancieri

Mauricio Pochettino si prepara alla semifinale d’andata di Champions League, in programma martedì sera a partire dalle ore 21,00.

Il tecnico argentino del Tottenham, intervenuto nel corso della conferenza stampa della vigilia, ha parlato della sfida ai lancieri che sono arrivati qui dopo aver eliminato Real Madrid e Juventus.

Queste le sue dichiarazioni:

Siamo arrivati fin qui perché siamo stati una squadra e lo saremo ancora – dichiara l’allenatore argentino -. E’ grazie al collettivo e allo spirito di gruppo, che sono la cosa principale, se siamo giunti in semifinale“. Gli Spurs dovranno affrontare in casa la rivelazione della Champions League: “Bisogna riuscire a trovare sempre le soluzioni migliori, giocando con la giusta fiducia. Sappiamo che sarà molto dura, l’Ajax merita pienamente di essere qui e ci renderà la vita difficilissima. Per arrivare alle semifinali servono qualità e grandi giocatori e l’Ajax sta facendo benissimo, non ha mai perso nella fase a gruppi e ha eliminato due big come Real Madrid e Juventus“.

Le nostre storie sono simili: nessuno pensava che l’Ajax potesse raggiungere le semifinali, ma alla fine ci sono riusciti con pieno merito“. Anche il Tottenham ha eliminato una delle favorite per la vittoria finale, il Manchester City di Pep Guardiola, dopo una spettacolare sfida di ritorno terminata 4 a 3. “Sarà fondamentale l’approccio e poi gestire bene i primi 90 minuti, sapendo che ce ne saranno altri 90 ad Amsterdam. L’Ajax ha un’ottima rosa e grandi giocatori. Abbiamo visto molte loro partite e li abbiamo studiati bene. Il loro tecnico, Erik Ten Hag, sta sviluppando la sua idea di calcio e sta facendo un lavoro fantastico. Sarà un piacere per me incontrarlo“.

PRIMA SEMIFINALE – Mauricio Pochettino per la prima volta in carriera raggiunge da allenatore la semifinale di Champions League e ammette: “Non sono mai arrivato fino a questo punto. Sono curioso di sapere come mi sentirò”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy