Salisburgo-Napoli, Ancelotti: “Avversari forti, vi spiego cosa servirà. Milik? Ci sarà, Lozano…”

Salisburgo-Napoli, Ancelotti: “Avversari forti, vi spiego cosa servirà. Milik? Ci sarà, Lozano…”

Le dichiarazioni rilasciate dal tecnico azzurro Carlo Ancelotti alla vigilia di Salisburgo-Napoli

Torna in campo la Champions League.

Juventus Atalanta saranno impegnate questa sera, rispettivamente contro Lokomotiv Mosca Manchester City. Domani, invece, sarà il turno di Napoli Inter. I partenopei sfideranno alle 21.00 il Salisburgo alla Red Bull Arena.

Il tecnico azzurro Carlo Ancelotti, intervenuto in conferenza stampa alla vigilia del match, ha detto la sua su cosa servirà per battere gli austriaci: “Voglio vedere una squadra coraggiosa, che metta in campo tutto quello che ha. Sappiamo che servirà intensità, che occorrerà tutto quello che serve per dominare la partita. Voglio un Napoli coraggioso e presente, che sfrutta le proprie qualità a livello individuale e collettivo per cercare di superare una squadra che da inizio stagione sta facendo molto bene. Il Salisburgo già lo scorso anno era una squadra forte, ha cambiato alcuni giocatori ma ha mantenuto la stessa filosofia di gioco. Ha dimostrato di essere una squadra che può lottare per qualificazione. Sono pericolosi, hanno giocatori con caratteristiche che si combinano bene insieme. Sono bravi nello stretto e tutti hanno ottime qualità. Haland e Hwang formano una bella coppia. Hanno fatto tre gol a Liverpool, sicuramente dovremo prestare attenzione. Ci giochiamo molto. Siamo pronti a dare il massimo impegno e cercare di ottenere il massimo per le nostre possibilità”.

A proposito, invece, di coloro che scenderanno in campo: “Lozano sta bene. Ha preso una botta in nazionale, però si è allenato subito il giorno dopo. Doveva smaltire il fuso orario, sicuramente domani darà il suo contributo. Milik avrà spazio. Quando è stato bene ha sempre avuto spazio, quando è stato male no. Sta bene, è ritrovato. Se poi giocherà dal primo minuto io lo so ma non ve lo dico. Potrebbe. Considerare 14 giocatori per questa partita è molto importante. Sono due squadre che vogliono giocare con intensità, i cambi potrebbero risultare determinanti e decisivi. Per questo parlo di 14 giocatori. So che voi siete interessati ai primi undici, ma non penso che ci saranno grosse sorprese o novità”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy