Napoli-Salisburgo, Giuntoli: “Vogliamo continuità di prestazioni, tutto sulle condizioni di Manolas. ADL? Basta polemiche, Ancelotti…”

Le parole del direttore sportivo del Napoli, Cristiano Giuntoli, a pochi istanti dalla gara contro il Salisburgo

Cristiano Giuntoli

Il Napoli prova a rialzarsi dopo il ko dell’Olimpico. 

Si affronteranno questa sera al “San Paolo”, Napoli e Salisburgo, nella sfida valida per la quarta giornata della fase a gironi di Champions League. Occasione ghiotta per i partenopei che in caso di vittoria volerebbero a +7 dagli austriaci, qualificandosi con ben due turni di anticipo e archiviando la brutta parentesi relativa al ko maturato in campionato contro la Roma. Momento, quello vissuto dagli azzurri, analizzato a pochi istanti dal fischio di inizio della sfida dal ds Cristiano Giuntoli.

“Out Manolas? Onestamente credo che Carlo abbia fatto riposare Manolas perché erano entrambi, sia lui che Maksimovic, reduci da un periodo senza allenamento e a nessuno dei due fa fare 90 minuti – ha dichiarato Giuntoli ai microfoni di “Sky Sport” –  Centrale difensivo? Abbiamo Allan che ha queste caratteristiche, Zielinski si sta trasformando in un giocatore eclettico che ha entrambe le frasi, Fabian lo stesso, Elmas ha gran propulsione offensiva ma è bravo anche nei contrasti. In queste partite viste c’è stato un calo di concentrazione di tutta la squadra, non di un solo reparto”.

Inevitabile la parentesi relativa al ritiro voluto dal patron Aurelio De Laurentiis: “Non è stato difficile mediare. Alla squadra viene imputato di non avere continuità, il presidente ha pensato di farli stare insieme, tutti tranquilli, senza lo stress delle famiglie. Ancelotti ha espresso il suo parere, ma la prendiamo in modo sereno, c’è un gran rapporto tra presidente e allenatore. E’ stato un modo per stare vicino ai calciatori. Nessun calciatore credi che stia volentieri in ritiro. In Italia stiamo sempre a far polemiche, invece è una cosa bella: l’allenatore si schiera dalla parte della squadra, com’è giusto che sia”.

Chiosa finale sulla coppia Manolas-Koulibaly: “Hanno giocato davvero poco insieme, 6 partite di cui 3 non abbiamo preso gol. Ci vuole un po’ di pazienza, soprattutto in fase difensiva ci vogliono un po’ di partite per conoscersi e trovare i meccanismi giusti. Questa squadra ha dimostrato di valere molto, altre volte di valere meno. Ora cerchiamo continuità di prestazioni, per il resto non abbiamo grossi problemi”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy