Juventus-Manchester United, Mata: “Ho detto a Young che sentivo di segnare. Per il loro portiere era difficile perché…”

Juventus-Manchester United, Mata: “Ho detto a Young che sentivo di segnare. Per il loro portiere era difficile perché…”

L’esterno offensivo spagnolo è stato autore del momentaneo pareggio dei Red Devils

Il Manchester United ha espugnato l’Allianz Stadium nei minuti finali grazie alle reti di Mata e all’autogol di Bonucci, dopo il momentaneo vantaggio bianconero con Cristiano Ronaldo.

L’esterno offensivo dei Red Devils ha spiegato perché è stato lui a calciare la punizione che ha permesso agli inglesi di andare sull’1-1: “Appena è stato fischiato il fallo, sapevo che dovevo calciare io la punizione. Avevo la certezza di doverlo calciare e ho detto ad Ashley Young che sentivo di segnare. Potevo superare la barriera e fare gol. Era difficile molto difficile per il loro portiere intervenire, perché non poteva vedere la palla con la barriera così folta. Mi alleno molto anche sui calci piazzati e credo che sia per bellezza della rete sia per importanza, questo gol sia tra i migliori che abbia mai segnato”.

Sul match ha dichiarato: “Abbiamo fatto una grande cose rimontando due gol alla Juventus. Una squadra fantastica, grandi giocatori, grandi tifosi e grande stadio. Devi stare in partita sempre contro queste squadre. Siamo riusciti a sfruttare le nostre occasioni e torniamo a Manchester con tre punti importantissimi e un grande passo per la qualificazione agli ottavi”. Infine, sulle sorti del girone: “Abbiamo ancora due partite. Contro lo Young Boys e contro il Valencia. Contro gli spagnoli sarà speciale per me come lo è stato contro la Juventus per Pogba. Faremo tutto per vincere e passare il turno”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy