Inter, Sconcerti e il bivio di Conte: “Ha buttato un anno ed è fuori dalla Champions League. Ora si decide quanto vale”

Il pensiero del noto giornalista sull’allenatore nerazzurro

inter

Mario Sconcerti su Antonio Conte.

Inter

Le parole del noto opinionista, Mario Sconcerti, nel suo editoriale per il Corriere della Sera, nel quale si è soffermato sulla figura dell’allenatore dell’Inter, Antonio Conte. Per il  giornalista, spesso ospite dei salotti sportivi del piccolo schermo, il tecnico non ha un grosso margine d’errore a disposizione.

VIDEO Calciomercato, Milan-Inter è sempre derby: Conte e Pioli, sfida scudetto e obiettivi in comune

Di seguito, quanto scritto da Sconcerti.

“Sento spesso dire che Conte smetterà presto di allenare perché è una candela che brucia dall’alto e dal fondo, dura la metà del tempo. Non credo andrà così. Antonio Conte è sulle spine perché questo è l’anno che decide la sua caratura. È stato un anno fermo al Chelsea, esonerato in casa, ha buttato il primo anno all’Inter, è uscito adesso dalla Champions League. O vince o perde posti nei soldi e nella stima. Ma l’isteria non uccide, asciuga. Ora guida l’Inter in modo diverso da un mese fa. Ha meno giri, non è calmo ma lascia più fare. Sta imparando a gestire ingoiando” – queste le parole del giornalista ed opinionista Mario Sconcerti.

VIDEO Inter, telenovela Eriksen: perché il danese è fuori dal progetto di Antonio Conte?

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy