Genk-Napoli, Mazzù: “Hagi sempre più forte. Giallo a Fabian Ruiz? Se quel fallo è da ammonizione…”

Genk-Napoli, Mazzù: “Hagi sempre più forte. Giallo a Fabian Ruiz? Se quel fallo è da ammonizione…”

Le parole del tecnico del Genk, Felice Mazzù, in merito al pareggio ottenuto contro il Napoli

Il Genk strappa un punto al Napoli.

Tra le mura della Luminus Arena è andata in scena la sfida tra il Genk e il Napoli, che si sono affrontati in quella che è stata la seconda giornata dei gironi di Champions League. I due club si sono affrontati a viso aperto ma alla fine nessuno è riuscito a trovare la via della rete, e la gara si è così conclusa con il risultato di 0 a 0.

Intervenuto in conferenza stampa al termine del match il tecnico del club belga, Felice Mazzù, ha commentato così la prestazione dei suoi uomini: “Sono molto contento, la situazione non era ottima prima. Fino a oggi i miei ragazzi hanno avuto una buona mentalità, oggi l’abbiamo avuta ancora di più, è una buona notizia per il futuro. Hagi? Credo che Ianis stia diventando sempre più forte, settimana dopo settimana. Oggi ha dato fantasia alla squadra, ha creato occasioni giocando tra le linee. Penso che tra qualche settimana avremo un ottimo numero 10 in squadra. Rosso a Fabian Ruiz? Non voglio parlare dell’arbitro o delle regole. Però penso che la comprensione del gioco da parte di un arbitro sia fondamentale: è vero che l’azione era quasi a centrocampo, ma senza quel fallo saremmo stati in una situazione di due contro uno, con la possibilità di segnare. E quindi per me il fallo sarebbe stato da espulsione. Se quel fallo vale un’ammonizione, diventa troppo facile difendere. Credo che i ragazzi abbiano capito che il livello della Champions è molto alto, eravamo anche nel dubbio finora, credo abbiano capito che devono giocare a un certo livello. Contro il Salisburgo non abbiamo giocato come una squadra, oggi abbiamo visto un grande collettivo. Al girone non penso oggi, la cosa più importante è prendere questo risultato come un esempio per ciò che dovremo fare in futuro. Poi vedremo cos’altro riusciremo a fare in Champions League“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy