Champions League, Juventus-Atletico Madrid 1-0: decide una magia di Dybala, Sarri aritmeticamente primo

Il commento della sfida tra la Juventus e l’Atletico Madrid

Dybala

La Juventus batte l’Atletico Madrid.

L’Allianz Stadium ha ospitato questa sera la sfida tra la Juventus e l’Atletico Madrid, che si sono affrontate in occasione della quinta giornata dei gironi di Champions League. I padroni di casa, già certi della qualificazione agli ottavi di finale, erano alla ricerca di tre punti importanti per certificare il primo posto in classifica.

Nonostante la doppietta realizzata contro l’Atalanta, Maurizio Sarri sceglie Paulo Dybala come compagno di Cristiano Ronaldo, ritornato in campo dopo la panchina in campionato. I bianconeri controllano bene il gioco senza riuscire a rendersi pericoloso, mentre gli ospiti attendono con calma e provano a ripartire in contropiede per sorprendere gli avversari. La gara si sblocca durante i minuti del recupero del primo tempo, con la Juventus che passa in vantaggio grazie ad una magia di Dybala: da posizione defilata, sul lato corto di destra dell’area di rigore, la Joya calcia una punizione perfetta che beffa Oblak e firma la rete dell’1 a 0.

Nei primi minuti del secondo tempo succede ben poco, con l’Atletico che prova a rendersi pericoloso con un paio di conclusioni dalla distanza di Saul, impreciso nel trovare l’angolo giusto per firmare la rete del pareggio. L’occasione più pericolosa è sempre della Juventus, che al minuto 67 sfiora il raddoppio: Bernardeschi riceve palla sul lato destro del campo, si accentra e calcia con il mancino colpendo in pieno il palo.

La Juventus batte l’Atletico Madrid e conquista aritmeticamente il primo posto, che potrebbe risultare fondamentale: i bianconeri adesso potranno sperare in un sorteggio favorevole pescando una squadra più “abbordabile”. Si complica invece la situazione dei Colchoneros e del tecnico Diego Simeone, che considerata la vittoria del Bayer Leverkusen sulla Lokomotiv Mosca dovrà vincere lo scontro diretto nell’ultima giornata dei gironi per agguantare la qualificazione agli ottavi di finale.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy