Barcellona-PSG, poker parigino in Spagna: a Koeman non basta Messi, al “Camp Nou” brilla Mbappé

Risultato e commento del primo ottavo di finale di Champions League

Wenger

Torna la Champions League e ai parigini bastono novanta minuti per mettere una seria ipoteca sul passaggio del turno.

Champions League, Barcellona-PSG: Pochettino senza Neymar, Koeman col tridente. Le formazioni ufficiali

Gli ottavi di finale della massima competizione europea si aprono con l’apoteosi del Paris Saint Germain sul campo di un irriconoscibile Barcellona. Al “Camp Nou” finisce uno a quattro per la formazione allenata da Mauricio Pochettino: decisivo il numero 7 francese letteralmente di un’altra categoria. Ad aprire le mercature era stato, al ventisettesimo minuto di gioco, Lionel Messi. La Pulga freddo ed abile a realizzare un calcio di rigore concessogli dal direttore di gara, in seguito ad un atterramento di Kurzawa ai danni di Frenkie De Jong. A rispondere all’asso argentino, dopo appena cinque minuti dalla realizzazione del vantaggio Blaugrana, è stato l’assoluto protagonista della gara, Kylian Mbappé, che ha mandato a vuoto due difensori di Koeman trafiggendo l’estremo difensore del BarcellonaMarc-André ter StegenNel secondo tempo apoteosi parigina: al 65′ ancora il man of the match a mettere a segno una palla sporca lasciata in aria da Gerard Piqué. Al 70′ ha chiuso i conti l’ex Juventus, Moise Kean, lesto a sfruttare di testa un assist al bacio di Leandro Paredes. All’ottantacinquesimo minuto Mbappé ha deciso di archiviare il discorso qualificazione con un hat-trick personale devastante. Attenzione però perché il Barcellona non è nuovo a remuntade mozzafiato: il ritorno previsto per il 10 Marzo a Parigi ha come specchio quel famoso 6-1 inflitto dagli stessi Blaugrana alla formazione parigina nel lontano 8 Marzo 2017. Il Psg resta chiaramente la favorita per il passaggio del turno, ma non sono esclusi clamorosi colpi di scena.

Barcellona-Paris Saint Germain

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy