Ajax-Juventus, De Ligt: “Sappiamo come batterli. Il mio futuro? C’è chi ci pensa”

Il capitano dell’Ajax, Matthijs De Ligt, avvisa i bianconeri: “De Roon mi ha detto cosa serve per battere la Juventus”

Cresce l’attesa per Ajax-Juventus.

Mercoledì 10 aprile olandesi e bianconeri si sfideranno per la gara d’andata dei quarti di finale di Champions League: la “Johan Cruijff Arena” di Amsterdam sarà sold out. In poco meno di 40 minuti, infatti, tutti i tagliandi a disposizione sono stati esauriti ragion per cui gli uomini di Massimiliano Allegri saranno attesi da una vera e propria bolgia.

Ad attendere la Vecchia Signora in Olanda anche e soprattuto il gioiello e capitano dell’Ajax, Matthijs De Ligt, che intervenuto ai microfoni di TuttoSport, si è soffermato proprio sulla gara contro la Juventus, squadra, che tra le altre cose, lo segue con grande interesse.

Siamo giovani, abbiamo giocatori di qualità e sulla Juve c’è più pressione che su di noi, sarà comunque difficile perché sappiamo che loro sono una grande squadra. Ronaldo a rischio? Con lui sono più forti, ma giocare contro è sempre affascinante, l’ho già affrontato con la nazionale e ho ricordi positivi. E poi ho parlato con De Roon, che con la sua Atalanta ha battuto la Juve e quindi sa come si fa. Oltre a lui comunque, stimo molto Chiellini e Bonucci, sono tra i migliori difensori d’Europa e mi ispiro molto a loro. In ogni caso, la scuola italiana dei difensori è stata sempre la più importante, conosco Nesta e vedo spesso video di Maldini e Baresi”.

Chiosa finale sul suo agente, Mino Raiola: “Ci incontrammo nel 2017, era gennaio. Mino mi disse che mi voleva con lui perché mi stimava e aveva fiducia nelle mie capacità. Io ci ho pensato un po’ e ho accettato, con lui sto tranquillo perché pensa al mio futuro”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy