Viterbese-Catania 2-0: notte fonda per gli etnei

Il Catania non riesce a tornare a casa con punti preziosi dal campo di una Viterbese determinata e cattiva in zona gol. Match winner il centravanti Polidori, autore di una doppietta

VITERBESE (3-5-1-1): Valentini; Rinaldi, Atanasov, Sini; De Giorgi (91′ Coda), Damiani (91′ Palermo), Tsonev (63′ Cenciarelli), Baldassin, Mignanelli; Vandeputte (73′ Bismark); Polidori (73′ Zerbin). A disp.: Thiam, Sparandeo, Milillo, Artioli, Coppola, Pacilli, Molinaro. All. Calabro.

CATANIA (4-3-3): Pisseri; Aya, Silvestri, Esposito (41′ Carriero), Baraye; Biagianti (74′ Angiulli), Lodi, Rizzo (46′ Sarno); Manneh (62′ Brodic), Di Piazza (62′ Curiale), Marotta. A disp.: Pulidori, Lovric, Marchese, Valeau, Bucolo, Liguori. All. Sottil.

ARBITRO: Camplone di Pescara (Carpi-Gentileschi).

MARCATORI: 4′ Polidori,  45′ rig. Polidori

AMMONITI: Silvestri, Aya, Vandeputte, Polidori

 

Il Catania continua a stentare in trasferta, racimolando la seconda sconfitta consecutiva dopo quella di Trapani. Etnei mai in partita, con la Viterbese brava invece a spingere sull’acceleratore e a sbloccare il risultato dopo appena quattro minuti con Polidori il cui tiro sbatteva sulla parte interna della traversa prima di superare la linea. Reazione degli ospiti che tardava ad arrivare, anzi era ancora la Viterbese a sfiorare il gol con un colpo di testa di Polidori di poco a lato. Sul finire del primo tempo arrivava la rete del raddoppio grazie al rigore procurato da Tsonev, su dormita della difesa rossazzurra, e poi trasformato dal solito Polidori. La ripresa non cambiava il copione con Sottil che si affidava al 4-2-4, ma l’unico tiro in porta del Catania si materializzava solamente all’ottantottesimo con Brodic. Nel mezzo il palo colpito con un destro a giro da Baldasin.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy