Reggina-Catania 3-0: Strambelli e Bellomo gelano i rossazzurri

Reggina (4-3-1-2): Confente; Kirwan, Conson, Gasparetto, Seminara (78′ Solini); Zibert (84′ Franchini), De Falco, Marino (69′ Salandria); Bellomo (84′ Tulissi); Doumbia, Strambelli. A disp: Vidovsek, Farroni, Sandomenico, Ciavattini, Pogliano, Tassi, Redolfi, Martinello. All: Drago.

Catania (3-5-2): Pisseri; Aya, Silvestri, Marchese (65′ Valeau); Calapai, Rizzo, Lodi (65′ Llama), Bucolo, Baraye (49′ Sarno); Di Piazza (65′ Carriero), Marotta (59′ Curiale). A disp: Bardini, Lovric, Angiulli, Liguori, Brodic, Esposito. All: Novellino.

Arbitro: Luca Zufferli della sezione di Udine (Sartori-Lenarduzzi).

Marcatori: Strambelli 13′ e 55′; Bellomo rig. 46′.

Ammoniti: De Falco; Baraye, Rizzo, Silvestri

 

Il Catania cade per la prima volta sotto la guida di Novellino, e lo fa contro una Reggina brava ad alzare i ritmi e a mantenere una grande intensità per tutti i novanta minuti. I padroni di casa partono in maniera aggressiva ed il gol del vantaggio arriva al quarto d’ora grazie a Strambelli che si fa trovare puntuale in area di rigore e conclude con precisione sul primo palo. Ad inizio ripresa Bellomo si presenta dagli undici metri davanti a Pisseri trasformando il penalty con un destro incrociato. Il punto esclamativo lo mette Strambelli con un sinistro a giro che lascia l’estremo difensore etneo impassibile. Del Catania si ricorda solamente il nervosismo (culminato con l’espulsione di Curiale) e qualche occasione dopo l’uno a zero. Troppo poco

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy