Catania, Sarao verso il derby: “La mia sul Palermo, ecco che gara mi aspetto. Ho un obiettivo”

“So quanto questa società e i tifosi ci tengano”, ha dichiarato

Parola a Manuel Sarao.

Diversi sono stati i temi trattati dall’attaccante del Catania, intervistato ai microfoni de ‘La Gazzetta dello Sport’ in vista della sfida contro il Palermo, in programma lunedì 9 novembre allo Stadio “Renzo Barbera”: dal momento della compagine rossazzurra, reduce da due sconfitte di fila, al derby di Sicilia.

“Il derby col Palermo è una partita importantissima per la città e so quanto questa società e i tifosi ci tengano a far bene in una sfida tutta siciliana. Questa è una gara che si carica di sola, ci faremo trovare pronti e daremo tutto per portare a casa il risultato, serve fare il massimo sempre. Nel derby anche di più. Quale derby ricordo con maggiore soddisfazione? Sicuramente quelli sostenuti con la maglia del Catanzaro contro il Cosenza. Una sfida molto sentita in Calabria. Ho vissuto la gioia della vittoria ma anche la delusione per una sconfitta. Con la maglia del Cesena ne ho disputati altri, ma quello calabrese era più intenso. Quello siciliano sarà il derby più sentito, ne sono certo e non vedo l’ora di vivere questa esperienza inedita”, sono state le sue parole.

POCHI TIRI IN PORTA – “In allenamento abbiamo lavorato molto su questo aspetto. La squadra è nuova e molti meccanismi cominciano a funzionare. Sono fiducioso perché la nostra è una squadra che riesce a portare in zona conclusione anche i componenti degli altri reparti. Vorrei ricominciare a giocare, se possibile, e continuare a far gol, poi in una sfida così importante sarebbe una grande soddisfazione per me e per la squadra. Dobbiamo proseguire con grande pazienza e con estrema fiducia”.

PALERMO – “Conosco bene Floriano e Marconi, al di là di tutto quella rosanero è una squadra molto ben costruita, non merita la classifica che ha. I risultati iniziali sono bugiardi, il valore del Palermo è indiscusso. Lo stop forzato per la pandemia ha complicato il lavoro, ma sarà un derby anche per loro e le motivazioni arriveranno in maniera naturale. Sarà una gara molto equilibrata, tatticamente incerta, ogni squadra vorrà fare il massimo per vincere, sappiamo quanto sia importante la sfida. Tutti i reparti dovranno fare attenzione. Chi guarderà la gara in tv si godrà duelli accesi in ogni zona del campo. Derby senza tifosi? E questa è una nota dolente. Di fronte alla sicurezza dobbiamo accettare questo stato di cose. Ci spiace perché una gara così sarebbe stata da pienone. Spero che nella gara di ritorno, al Massimino, l’emergenza sarà finita e ci sia il pubblico a spingerci”, ha concluso Sarao.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy