Catania, Pecorino ceduto alla Juventus. Tacopina: “Non volevo più avere a che fare con lui”

Le dichiarazioni rilasciate dal noto avvocato italo-americano

catania

La notizia era nell’aria, nella giornata di ieri l’ufficialità.

Il Calcio Catania ha comunicato di aver ceduto il diritto alle prestazioni sportive del calciatore Emanuele Pecorino, a titolo definitivo, alla Juventus. Nato a Catania, l’attaccante classe 2001 è cresciuto proprio nel nostro settore giovanile etneo, concludendo la sua esperienza in maglia rossazzurra con 16 presenze e 5 reti nelle competizioni professionistiche ufficiali.

La società bianconera ha acquistato Pecorino per inserirlo prima nella formazione Under 23 e poi, in estate, proverà a fargli respirare l’aria della prima squadra. “L’accordo chiuso con la Juventus era molto diverso da quello proposto al Catania il mese scorso. Hanno corrisposto un importo significativamente superiore che include bonus e percentuali sulla futura vendita”, ha dichiarato Joe Tacopina ai canali ufficiali del club siciliano.

Catania-Tacopina, nuovo passo verso il closing: firmato contratto preliminare

“Il calciatore non voleva più giocare per il Catania e voleva soltanto giocare per la Juventus, che è un peccato perché è di Catania, ma io non voglio nella nostra famiglia nessun calciatore che non voglia essere qui. Pertanto quando è divenuto chiaro che non volesse giocare per la sua città, cosa che non ha fatto per diverse giornate per una serie di piccoli infortuni, non ho voluto più avere niente a che fare con lui. E più importante, questa mossa ci ha permesso di migliorare notevolmente questa squadra perché con la vendita siamo stati in grado di acquisire due dei nostri obiettivi più importanti nel mercato che rafforzeranno già un gruppo molto forte”, ha concluso Tacopina.

Parole dure che non sono certamente passate inosservate.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy