Catania, il ds Pellegrino: “I 2 punti non ci danno una soddisfazione massima. Il derby? E’ la partita per eccellenza”

Soddisfazione a metà per la restituzione di 2 dei 4 punti e testa al derby

Sconto sulla penalizzazione in campionato e poi il derby con il Palermo. Questi i temi caldi in casa Catania, con il direttore sportivo Maurizio Pellegrino che fa il punto della situazione in vista del derby di Sicilia, che torna ufficialmente dopo sette anni e non nasconde l’amarezza nel non aver riavuto indietro tutti i punti di penalizzazione, ma solo 2 dei 4 totali.

Il ds alla corte dell’elefantino, intervistato da “Catanista”, afferma: “Siamo soddisfatti perché è stato fatto secondo me un ottimo lavoro dai legali e da Giorgio Borbone che si è impegnato tantissimo in questo senso. I due punti non ci danno una soddisfazione massima, ma bisogna essere contenti e accettare, nel giusto, tutto quello che ci viene restituito. Eravamo mentalmente predisposti per altro”.

Mutti-Mediagol: “Palermo-Catania? Vi spiego il derby vissuto dallo spogliatoio. Addio Sforzini? Ho la mia idea”

IL DERBY CON IL PALERMO – “Al di là dei due punti che sono importanti bisogna pensare alla partita e a come affrontarla, questo è il primo pensiero. Il derby è sempre emozionante, particolare. E’ una partita sentita da tutti e rappresenta le due maggiori società siciliane, due grandi tradizioni e tifoseria. É il derby per eccellenza, si sente in maniera particolare, inutile nasconderlo e dobbiamo prepararlo al meglio. Non siamo proprio al massimo soprattutto per qualche elemento. Contiamo tra oggi e domani di avere un quadro più completo riguardo qualche recupero in più. Stimolare i giocatori in prospettiva di questa gara credo sia inutile. capiscono l’importanza da soli”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy