Catania, cresce l’attesa per il derby contro il Palermo: con Martinez la porta rossazzurra è imbattuta

L’ex Madrid gioca titolare da 2 partite ed è imbattuto

“Con Martinez tra i pali il Catania si sente Real”

Titola così l’odierna edizione de ‘La Gazzetta dello Sport’, che punta i riflettori in casa Catania, dove la società ha sciolto le riserve, puntando sulla riconferma di Miguel Angel Martinez, rinnovandogli la fiducia: nelle prime gare stagionali, intanto, lo spagnolo ha mantenuto inviolata la propria porta sia a Monopoli che nel vittorioso match di Lentini contro la Juve Stabia, rivelandosi in questo caso decisivo a protezione del prezioso 1-0.

“In un Catania con le porte girevoli, Martinez oggi è il titolare. Antonio Santurro – appena arrivato dal Bologna – dopo la prima di campionato, contro la Paganese, si è infortunato, intanto la società era corsa ai ripari prendendo Alessandro Confente in prestito dal Chievo dopo la cessione dello stesso Furlan all’Empoli. Ma nelle ultime due gare ha giocato proprio Martinez e non ha beccato gol”.

Un biglietto di presentazione più che positivo per un portiere che dal 2016 al 2018 aveva giocato uno spezzone di gara in C e che nella scorsa stagione tra campionato e Coppa era stato impiegato in totale otto volte, soprattutto in vista dell’attesissimo derby contro il Palermo, in programma lunedì 9 novembre alle 21:00 allo stadio ‘Renzo Barbera’, dopo sette lunghi anni. Miguel Angel Martinez, dunque, “sa benissimo che questa sarà la stagione decisiva per la sua carriera. A 25 anni può togliersi di dosso l’etichetta di secondo portiere che gioca solo in Coppa, dimostrando senso della posizione, carattere e istinto durante una massacrante annata nella C meridionale. Un campionato che proporrà Palermo-Catania in diretta tv, al pari del super match di Bari. E sono soltanto due esempi tra mille impegni che non lasciano il tempo di respirare”, scrive il noto quotidiano.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy