Mediagol
I migliori video scelti dal nostro canale

le dichiarazioni

Catania, Baldini: “A Messina con lo stesso atteggiamento del derby col Palermo”

Catania, Baldini: “A Messina con lo stesso atteggiamento del derby col Palermo”

Le dichiarazioni rilasciate dal tecnico del Catania in vista della sfida contro l'Acr Messina, in programma oggi

Mediagol (nc) ⚽️

"A Messina ci sarà da soffrire, sappiamo che sono costretti a far risultato, ma è la nostra stessa esigenza". Lo ha detto Francesco Baldini, intervenuto in conferenza stampa alla vigilia della sfida contro l'Acr Messina, in programma alle ore 14:30 allo Stadio "Franco Scoglio". "Dovremo andare a Messina mettendo in campo quello che abbiamo portato contro il Palermo. Ho concesso un paio di giorni per festeggiare, poi pur ricordando la bontà della prestazione, ho voluto cancellare Catania-Palermo ragionando su Messina. Ho detto ai ragazzi che possiamo lavorare sulla tattica e tutto quello che vogliamo, ma se non ci portiamo dietro quello che abbiamo messo in campo domenica sarebbe tutto inutile. Ci aspetta una gara tosta e dobbiamo partire da qui assolutamente con concentrazione, stimoli importanti, determinazione", ha proseguito.

LA SQUADRA -"Nel nostro modo di giocare c’è sempre la voglia di condurre i giochi, proveremo a farlo anche allo stadio Scoglio. Ho a disposizione Ercolani che era entrato a freddo contro i rosanero rispondendo benissimo. L’altra soluzione? Ho il giovane Pino, ma posso adattare altri difensori. Ho dovuto inventarmi qualcosa, ma tengo tutto per me. Di Ceccarelli ho già parlato, lui e il procuratore potevano gestire in maniera diversa tempi e modi per discutere con la società. Decideranno i dirigenti, se il ragazzo non dovesse andar via e si rimettesse a disposizione potremmo ragionarci. Mi sembra però difficile che questo accada. Russotto? Dopo il derby era demoralizzato per non averlo giocato dall’inizio, abbiamo parlato molto, lo considero un giocatore importante, ma deve dare di più. Lo continuo a stimolare e sono convinto di riuscire a trarre da lui il massimo possibile. Biondi titolare? Il mio rapporto con lui non è stato semplice sul piano professionale, ma nel derby ha giocato benissimo e questo mi ha reso felice", le sue parole.

TIFOSI -"Non ci saranno i tifosi etnei? Così come non c’erano i tifosi del Palermo a Catania. Io penso che i derby siano dei tifosi. Capisco tutte le difficoltà del caso, ma bisognerebbe trovare soluzioni che nel 2021 consentano di vedere queste gare in serenità e tranquillità. Questa è semplicemente la mia opinione. A proposito della tifoseria rossazzurra, avevo tanta voglia di vedere molta gente allo stadio contro il Palermo. Ero già a conoscenza di quello che poteva essere il calore del tifo etneo, avendo giocato qui da avversario. Però il feeling che si è creato col nostro pubblico è qualcosa d’importante che dobbiamo continuare a coltivare. Non so quante volte sia capitato che si giochino due derby di fila, ma possiamo fare qualcosa d’importante per il nostro pubblico e la nostra classifica. Dobbiamo fare punti e rimanere il più possibile agganciati alla zona playoff, distanti dalla zona pericolosa".

EXTRA CAMPO - Il 21 l’appuntamento in Procura per l’udienza prefallimentare: "Non ho letto il comunicato di Sigi. La società ha permesso ai ragazzi di ricevere lo stipendio e questo conta. Abbiamo un nuovo direttore generale (Sergio Santagati, ndr) che è molto presente con la squadra, lavora dalla mattina alla sera: questo pesa tanto. Cosa chiedo a Babbo Natale? Intanto di finire queste due partite bene. Voglio due buone prestazioni e fare punti. Chiedo inoltre che si possano sistemare le cose, sia noi che la gente meriteremmo che questa piazza torni a essere importante. Ce lo meritiamo per il lavoro che stiamo facendo, lo merita la gente per quello che dà", ha concluso.

tutte le notizie di