Mediagol
I migliori video scelti dal nostro canale

IL PRESIDENTE DI LEGA PRO

Caos Catania, Ghirelli: “Aspettiamo 11 febbraio e vedremo. Curatori fallimentari…”

Caos Catania, Ghirelli: “Aspettiamo 11 febbraio e vedremo. Curatori fallimentari…”

Il presidente di Lega Pro, Francesco Ghirelli si è espresso sulla difficile situazione societaria legata al Catania, in vista dell'asta fallimentare, programmata dai curatori fallimentari il prossimo 11 febbraio 2022

Mediagol ⚽️

Continua a tenere banco in Serie C la difficile situazione societaria in seno Calcio Catania. In merito al fallimento del club etneo, si è espresso il presidente della Lega Pro, FrancescoGhirelli, che intervenuto ai microfoni di Itasportpress.it , ha approfondito alcuni aspetti legati all'attualità che riguardano il campionato di Serie C.

"Asta e nessun segnale da parte di possibili investitori? Aspettiamo e poi vedremo, ad oggi il compito dei curatori è encomiabile per costruire le condizioni e vedere di agire con grande capacità. Non ho mai ragionato sui “se” ma sul concreto. Come impedire situazioni come quella del Catania? Sono state costruite regole che consentono di affrontare la situazione in modo diverso dal passato. Mi aspettavo che si facesse riferimento al Trapani. In quel caso l’esclusione è, certamente, un fatto doloroso ed anche negativo ma anche il segno del cambiamento delle regole per garantire regolarità. Chi non paga per due volte gli emolumenti viene messo fuori dal campionato. Si è cambiato radicalmente rispetto al passato: prima regolarità era portare fino in fondo tutti i club; ora, la regolarità è’ data dal rispetto delle regole di ogni club, l’esclusione diventa un atto di regolarità. Calciatori tutelati dalle regole vigenti in materia di fallimento, attingendo dalle fideiussoni per garantire gli stipendi? Le regole di oggi sono proprio a favore dei calciatori. Si può migliorare? Se ci sono proposte concrete che possano migliorare siamo pronti a farlo. Se la pandemia ha nascosto i problemi di tanti club? La pandemia ha introdotto norme nazionali che hanno,  certamente, fatto abbassare le barriere di garanzie che con Figc si erano adottate. Sicuramente vanno rialzate ed anzi è l’occasione per migliorare le regole per le iscrizioni al campionato".

tutte le notizie di