Tottenham, Eriksen: “Gli Spurs hanno massima fiducia in me. Il mio contratto in scadenza…”

Tottenham, Eriksen: “Gli Spurs hanno massima fiducia in me. Il mio contratto in scadenza…”

Il centrocampista danese sta trovando sempre meno spazio nelle gerarchie di Mauricio Pochettino

Il futuro di Christian Eriksen.

Nonostante sia uno dei più talentuosi giocatori nella rosa del Tottenham, il centrocampista danese sta trovando sempre meno spazio nelle gerarchie di Mauricio Pochettino: fino a questo momento ha comunque collezionato 10 presenze in 12 giornate di Premier League, non riuscendo però a mettere in cassaforte un buon minutaggio in Champions League. Già nel corso della sessione estiva di calciomercato il classe ’92 era stato nel mirino di molti top club europei, tra cui anche il Real Madrid che ha però poi deciso di virare su Eden Hazard, ma alla fine ha scelto di indossare la maglia degli Spurs per almeno un’altra stagione.

Il suo andamento non certamente positivo è comunque frutto di un trend negativo che sta vivendo il club inglese, che addirittura in campionato sono scivolati fino al 14 posto in classifica e non vincono da ormai cinque giornate. Eriksen potrebbe dunque decidere di lasciare l’Inghilterra e il Tottenham al termine della stagione, dal momento che il prossimo giugno il suo contratto sarà in scadenza e potrebbe dunque partire anche a parametro zero, provocando quasi sicuramente una vera e propria asta tra i top club europei per aggiudicarsi il suo cartellino: secondo le ultime indiscrezioni, attualmente il primo interessamento reale sarebbe arrivato dal Manchester United (in corsa ci sarebbe anche la Juventus) con Mauricio Pochettino che vorrebbe sostituire il centrocampista danese con Lorenzo Pellegrini della Roma.

Intanto il giocatore, nel corso di un’intervista rilasciata ai microfoni di BT, ha smentito le voci relative ad un suo possibile addio, affermando che il suo scarso utilizzo è indipendente dalla questione del contratto: “Sento che il club ha la massima fiducia nei miei confronti. L’unica differenza rispetto allo scorso anno è che adesso sto giocando un po’ meno. Non credo però che questo sia collegato al fatto che il mio contratto è in scadenza“.

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy