Calciomercato Palermo, l’idea Heurtaux: trattativa in stand-by, ma la partita è aperta. Dettagli e nodi da sciogliere, ecco la verità…

Calciomercato Palermo, l’idea Heurtaux: trattativa in stand-by, ma la partita è aperta. Dettagli e nodi da sciogliere, ecco la verità…

Dettagli e retroscena della trattativa tra il Palermo e Thomas Heurtaux…

palermo

Il Palermo punta al bersaglio grosso per far compiere un salto di qualità al proprio reparto difensivo.

Il profilo del centrale francese, Thomas Heurtaux, stuzzica non poco il binomio dirigenziale composto da Rinaldo Sagramola e Renzo Castagnini.

Classe 1988, un background professionale di assoluto rilievo tra Ligue 1, Serie A e Super Lig turca, l’ex Udinese ha militato nella scorsa stagione nella fila della Salernitana disputando il torneo cadetto. Jolly estremamente duttile in seno al pacchetto arretrato, Heurtaux si è distinto nel corso della sua carriera per fisicità, tempismo ed intelligenza tattica nell’interpretazione del ruolo. Buone capacità di lettura e abilità nel gioco aereo, il calciatore francese ha sempre denotato personalità e rimarchevole leadership, fungendo spesso in campo da guida autorevole del reparto, a dispetto di un carattere mite e tendenzialmente riservato nella vita privata. Ideale da centrale di destra in una linea difensiva a quattro, Heurtaux è comunque riuscito ad esaltare egualmente le sue attitudini tecnico-tattiche anche in seno ad una difesa a tre, ergendosi a pilastro della retroguardia della brillante Udinese targata Francesco Guidolin.

Le cinque stagioni con la maglia bianconera lo hanno di fatto consacrato difensore di  buona caratura internazionale, riferimento esperto ed affidabile per qualità e continuità di rendimento, presenza costruttiva all’interno dei confini del rettangolo verde e nel chiuso dello spogliatoio. All’apice della sua parabola calcistica in Friuli, il classe 1988 è finito più volte nel mirino dei top club del nostro calcio, Roma, Napoli e Fiorentina, tra gli altri, divenendo protagonista di varie sessioni di mercato. Le pretese esose del patron Pozzo per cedere il cartellino del calciatore, qualche infortunio di troppo e la sua centralità nel progetto Udinese hanno più volte fatto sfumare la prospettiva di un cambio di maglia che garantisse ad Heurtaux un immediato salto di qualità in carriera. Tuttavia, il calciatore ha sempre mostrato umiltà, carattere e voglia di rimettersi in discussione, confermandosi un professionista esemplare anche nei momenti meno felici del suo percorso professionale. Un’esperienza calcisticamente infelice e tribolata nella massima divisione turca, soltanto sei presenze con la maglia della Salernitana di Ventura. Due stagioni opache, per una serie di concause non dipendenti dalla sua volontà, hanno alimentato una sana voglia di riscatto. Acquisito lo status di svincolato, Heurtaux è diventato oggetto di attenzione da parte di vari club del panorama calcistico nazionale.

Un difensore della sua esperienza e del suo spessore complessivo, nel pieno della sua maturità, il cui cartellino è rilevabile a parametro zero.

Secondo indiscrezioni raccolte dalla redazione di Mediagol.it, il Palermo ha fiutato l’affare ed ha incassato per interposta persona la disponibilità di massima da parte del ragazzo ad intavolare una bozza di trattativa.  Ha avuto corso uno scambio di vedute cordiale tra Rinaldo Sagramola ed il calciatore  in merito al progetto tecnico del club rosanero, unitamente ad ambizioni e prospettive del difensore per il prosieguo della sua carriera. Una volontà di base reciproca al fine di congiungere le rispettive strade, creando le basi per la celebrazione di un suggestivo matrimonio professionale. Il Palermo che legittima il suo interesse lasciando informalmente intendere di esser disposto a proporre un biennale a cifre importanti per la categoria all’ex Udinese. Proposta non ratificata, ma che ha comunque lusingato molto il calciatore, perfettamente consapevole dello sforzo che, potenzialmente, il club di Dario Mirri sarebbe pronto a compiere per metterlo a disposizione di Boscaglia. Le parti sono pronte ad aggiornarsi prossimamente, ma non esistono distanze sostanziali di matrice economica, né pretese di alcun tipo da parte del giocatore francese sotto quell’aspetto. Di concerto con il suo entourage, Heurtaux sta semplicemente vagliando ad ampio raggio una serie di fattori di natura logistica, familiare, carrieristica, al fine di compiere la scelta giusta in un momento topico del suo percorso professionale. La categoria è certamente un elemento di perplessità, ma il fascino e la tradizione di una piazza come Palermo esercitano un forte appeal per un ragazzo desideroso di recitare un ruolo da protagonista e provare nuovamente emozioni forti, intrigato da una tifoseria capace di esaltare e trascinare i propri beniamini. La corte del Bari nei confronti del ragazzo è tuttora serrata, la Salernitana non ha abbandonato le speranze di riportare Heurtaux all’Arechi per consentirgli di dimostrare il suo reale valore in maglia granata. Tuttavia, la partita tra il Palermo ed Heurtaux è tutt’altro che chiusa. Situazione sostanzialmente in stand-by, ma potrebbero esserci importanti novità nei prossimi giorni…

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. sbt5 - 4 settimane fa

    Chiacchiere………………….
    Non sono profili ai quali il Palermo si interessa.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy