Mediagol
I migliori video scelti dal nostro canale

PRECEDENTI DI CORINI

Benevento-Palermo, Corini e il bilancio magro con le streghe: Armenteros a Brescia…

Palermo
I precedenti del tecnico del Palermo, Eugenio Corini contro il Benevento

⚽️

di Anthony Massaro

Eugenio Corini è profilo conosciuto e stimato principalmente dall'anima italiana del management rosanero, GardiniMirri e Rinaudo. L'ex capitano del Palermo targato Zamparini, scelto in estate, per sostituire il dimissionario Silvio Baldini, convinse per esperienza, competenza, conoscenza della piazza, unitamente a stile, sobrietà ed eleganza sul piano relazionale e mediatico.

Benevento-Palermo, Corini e il bilancio magro con le streghe: Armenteros a Brescia…- immagine 2

Bilancio piuttosto negativo delle prime 14 giornate di Serie B, con i rosanero attualmente collocati al sedicesimo posto in classifica, dopo aver totalizzato soli 15 punti conditi da 4 vittorie, tre pareggi e ben 7 sconfitte. Urgono risposte immediate sul campo. Riscontri forti, impetuosi e tangibili. Almeno in termini di atteggiamento, intensità e prestazione. Valori tecnici, tattici e  psicofisici da rigenerare a partire dalla prossima sfida contro il Benevento in programma domenica 4 dicembre alle ore 18.00 allo stadio "Ciro Vigorito".

Corini, che punta a rinsaldare la sua posizione sulla panchina di viale del Fante, cercherà di conquistare l'intera posta in palio, al fine di aumentare il divario dalla zona rossa. Appena quattro i punti racimolati in sei partite giocate in trasferta. Troppo pochi, anche per una squadra che mira dichiaratamente al mantenimento della categoria. Due le sconfitte nelle ultime tre gare esterne contro Ternana, Modena e Cosenza.

Per il mister ex  Lecce un lungo percorso professionale cadenzato da ben 250 panchine tra Lega Pro, Serie A e Serie B, nel corso del quale è cresciuto in consapevolezza, maturità, scelte e conoscenze. Partito da subentrante in piazze come Crotone e Frosinone, è presto approdato in massima serie sulle panchine di Chievo Verona, proprio Palermo in una breve parentesi tra il 2016 ed il 2017, fino al Brescia di Cellino. Nel match valido per la quindicesima giornata del torneo cadetto, Corini affronterà il Benevento, squadra con cui il "Genio", nei panni di mister, si è incrociato per due volte senza mai riuscire a vincere.

I PRECEDENTI

—  

 

palermo

Due precedenti, un bilancio magro e tanto desiderio di riscatto.  Il doppio incrocio preso in considerazione riguarda l'annata 2018/2019, quando il tecnico nativo di Bagnolo Mella era alla guida del Brescia, poi promosso direttamente in Serie A. L'ultima in ordine di tempo della storia delle "Rondinelle".

Nonostante fosse alla guida della formazione lombarda, al termine della stagione laureatasi capolista, ad avere la meglio fu il Benevento, allora neoretrocesso in cadetteria e fresco di cambio in panchina, con Cristian Bucchi al timone. Il primo dei due match, disputato allo stadio "Ciro Vigorito", terminò in parità, con una rete per parte. Ad aprire le danze in quell'occasione, al minuto 73' ci pensò Ernesto Torregrossa, che portò avanti la compagine del "Genio", poi recuperata, a soli sei minuti di distanza, dall'accidentale e clamoroso autogol di Andrea Cistana. Errore cruciale del centrale classe 1997, che valse un punto alle "Streghe" dopo una gara giocata decisamente meglio rispetto al club del patron Cellino.

Il secondo ed ultimo confronto delle medesima annata, disputatosi allo stadio "Mario Rigamonti", terminato in favore dei giallorossi per 2-3. In quella circostanza era l'ultima giornata di un torneo archiviato dagli uomini di Corini con ben due giornate d'anticipo, affrontando psicologicamente la gara, con fisiologica serenità dovuta al salto di categoria matematicamente ottenuto. In terra bresciana, a prendersi la scena quel giorno, con una doppietta, fu Samuel Armenteros, massimo riferimento offensivo di quel tempo in casa Benevento. Bis del bomber svedese accompagnato dalla marcatura firmata da Roberto Insigne. Insufficienti in quella occasione l'autogol di Gianluca Di Chiara e la rete di Dimitri Bisoli per il Brescia, che chiuse con una sconfitta la Serie B 2018/2019.

tutte le notizie di