Benevento, Bucchi: “Palermo primo con merito, vi dico chi temo. Gli infortuni ci perseguitano…”

Le dichiarazioni in conferenza stampa del tecnico del Benevento, che per la sfida contro il Palermo dovrà fare a meno di Insigne e Improta

“La vittoria col Perugia ci ha fatto riprendere a lavorare col sorriso, con entusiasmo. Abbiamo, però, vinto solo una partita contro una squadra forte, non abbiamo fatto nulla”.

Parola di Cristian Bucchi. Il tecnico del Benevento è intervenuto in conferenza stampa alla vigilia della sfida contro il Palermo, in programma domani sera allo Stadio “Renzo Barbera”: primo oggetto di discussione, il momento della sua squadra, reduce dalla vittoria in campionato contro il Perugia e falcidiata dagli infortuni.

“Affrontiamo un Palermo meritatamente primo, accreditato alla vittoria finale, con un ottimo organico, ottime e forti individualità. Trajkovski è sicuramente il giocatore più pericoloso. E’ inutile sprecare un uomo per la marcatura, bisognerà difendere da squadra mantenendo le nostre qualità. Gli infortuni purtroppo ci perseguitano. Improta ha preso una ginocchiata, la classica ‘vecchietta’. Insigne si è infortunato durante l’amichevole con l’Under 17, ha preso una tacchettata sul polpaccio. Ha provato ma sente dolore e non sarà a disposizione. Maggio è recuperato, ma ieri ha avuto un piccolo problemino, una distorsione”, sono state le sue parole.

“La scorsa settimana è stata particolare, venivamo dalla brutta prestazione e dalla sconfitta di La Spezia. L’esultanza con il Perugia è stata dettata dalla passione di chi vive per questo lavoro. A fine partita credo sia giusto sfogarsi, scaricare un po’ di adrenalina. Col Palermo non dovrà cambiare nulla, nelle ultime gare abbiamo capito le caratteristiche di questo campionato. Non ci sono squadre che fanno un bel gioco perché si gioca tanto, serve essere pratici, essenziali e compatti. Purtroppo un allenatore non può fare sempre quello che vuole, basti pensare agli infortuni che ti tolgono dei ricambi durante la partita. Questo è un torneo equilibrato, a differenza della serie A dove i valori sono clamorosamente netti. Credo che la strada tracciata sia quella giusta e la gara col Palermo potrà darci ulteriori conferme in questo senso”, ha concluso Bucchi.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy