Mediagol
I migliori video scelti dal nostro canale

LE DICHIARAZIONI

Mignani: “Bari merita la Serie A. Dopo Palermo capito nostra forza”

Le dichiarazioni rilasciate dal tecnico del Bari, squadra neopromossa in Serie B con tre giornate d'anticipo

Mediagol ⚽️

"La Supercoppa è un torneo che ci permette di affrontare le squadre che hanno vinto gli altri due gironi, Modena e Sudtirol. Sarebbe bello riuscire a dimostrare sul campo che siamo i più forti della Serie C". Lo ha detto Michele Mignani, intervistato ai microfoni del "Corriere dello Sport". Fra i temi trattati dal tecnico del Bari anche il momento in cui l'allenatore originario di Genova ha capito che la Serie B era un obiettivo conseguibile. "Onestamente sino a quando non l’abbiamo raggiunto non sono stato mai tranquillo. Però, a dicembre, dopo le trasferte di Avellino e Palermo, la squadra ha preso coscienza della propria forza. Il resto è arrivato di conseguenza attraverso sacrificio e impegno", le sue parole.

BILANCIO -"Non è mai facile capire quali siano i propri meriti. Giudicarsi è complicato. Ognuno ha i suoi metodi. Tuttavia credo che il Bari fosse completo per realizzare qualcosa d’importante, con una forza caratteriale evidente. C’è stato un po’ di tutto. Anche la qualità dei calciatori, la capacità dello staff di far correre tutti. Io ho fatto al meglio il mio lavoro, ma c’erano valori importanti alla base di tutto grazie alla programmazione della società, un fattore non secondario".

SERIE B -"Cosa va adeguato di questo Bari per essere competitivi anche in B? Sarà una valutazione che faremo insieme con il direttore sportivo Polito. Certamente qualcosa dovremo modificare anche solo per una questione anagrafica. Serviranno più under per le regole della categoria. Ma niente rivoluzioni, non ne abbiamo bisogno. Tutti sappiamo che Bari merita almeno la B, ma anche la A, perché no? Siamo riusciti a far tornare l’entusiasmo, ma io credo che non si debba ragionare per salti estremi. Bisogna fare un passo alla volta. E costruire una squadra veramente forte. Di idee il direttore ne ha tutti i giorni. Dovremo ragionare insieme. Presto ci vedremo".

MULTIPROPRIETA' -"Intanto, la nostra proprietà sta cercando di capire quali siano i tempi, poi c’è un ricorso pendente. Aspettiamo. Noi dobbiamo provare a estraniarci da queste situazioni e pensare al campo senza farci condizionare. Io mi appresto a esordire in B senza guardare a cosa succede intorno a me. Resto concentratissimo. Così farà anche il mio Bari. Per il resto siamo in buone mani. Uno dei motivi che ci ha permesso di ottenere dei risultati è che ognuno ha svolto il proprio compito in autonomia e nel rispetto dei ruoli. Essere liberi di poter fare le proprie scelte è un valore incalcolabile. Il presidente De Laurentiis anche da questo punto di vista è stato un patron ideale e lo ringrazio tantissimo per aver creato le condizioni migliori per farci lavorare", ha concluso.

tutte le notizie di