Mediagol
I migliori video scelti dal nostro canale

Mixed Zone

Catanzaro-Bari, Mignani: “Non è la gara dell’anno, riacquistato fiducia. Cianci…”

Catanzaro-Bari, Mignani: “Non è la gara dell’anno, riacquistato fiducia. Cianci…”

Le dichiarazioni dell'allenatore del Bari, Michele Mignani, alla vigilia del big match di Serie C contro il Catanzaro di Vivarini

Mediagol ⚽️️

Michele Mignanisuona la carica. L'allenatore del Bari è intervenuto in conferenza stampa alla vigilia del big match valido per la trentunesima giornata del Girone C di Serie C. I Galletti saranno ospiti del Catanzaro di Vivarini, attualmente seconda della classe a meno sette punti dalla capolista pugliese. Di seguito, le dichiarazioni complete del coach del Bari.

IL MATCH- "La partita è molto importante perché stiamo arrivando verso la fine del campionato e i punti valgono doppio, loro l'affronteranno tenendo fede a quella che è l'identità manifestata sin qui. Sarà una gara dura e fisica, noi vogliamo dare continuità a quanto fatto fino ad ora. Serve l'atteggiamento giusto, concedendo meno senza snaturarci e cercando di fare male all'avversario gestendo i vari momenti dell'incontro. Ogni partita è diversa, ma ho un gruppo di giocatori abituati a gare di questo genere, tirate sotto l'aspetto agonistico e fisico. Conosciamo bene il valore dell'avversario, se c'è una cosa a cui tengo è non sbagliare atteggiamento. Per me non è la partita dell'anno, per il semplice motivo che ogni gara è fondamentale, paradossalmente è più importante per loro che per noi".

L'EX DI TURNO- "Cianci? L'ho avuto e ne apprezzato i valori umani, immagino che per lui sia una gara particolare, ma sta crescendo e diventando uomo, deve saper gestire le emozioni. Lo saluterò volentieri se ci sarà l'occasione".

GALANO E BOTTA-"Per me possono giocare tranquillamente insieme perché hanno caratteristiche diverse, Galano è in crescita e secondo me ha fatto bene nell'ultima partita".

"Nelle ultime tre partite il Bari ha riacquistato fiducia e qualità, nonostante abbia giocato su campi difficili. Questo ti dà consapevolezza e forza, ma è frutto di un percorso iniziato otto mesi fa", ha concluso l'allenatore del Bari.

 

 

tutte le notizie di