Mediagol
I migliori video scelti dal nostro canale

L'intervista

Bari, Terranova: “Felice di avere accettato questa sfida. Sassuolo? Una seconda casa”

Bari, Terranova: “Felice di avere accettato questa sfida. Sassuolo? Una seconda casa”

Le dichiarazioni del difensore del Bari, Emanuele Terranova, protagonista di un ottimo avvio di stagione in maglia biancorossa

Mediagol (nic) ⚽️

"Sono veramente felice di avere accettato questa sfida, sin da subito ho sentito grande affetto e grande stima nei miei confronti. A Bari mi sto trovando veramente bene e di questo devo ringraziare i miei compagni di squadra che mi hanno fatto sentire da subito a casa, mi hanno accolto nel migliore dei modi. La Serie C non l'ho mai fatta, bisogna calarsi in questa realtà se no fai brutte figure".

Cosi Emanuele Terranova ai microfoni di RadioBari. L'esperto difensore classe 1987 ha sottolineato come possa essere importante la mentalità con cui calarsi nella categoria di appartenenza facendo allusione alle brutte figure che si rischiano di fare qualora non si affronti la Serie C con i giusti propositi. "Il mio idolo da piccolino è sempre stato Cannavaro - ha continuato il difensore del Bari - mi piaceva per il suo carisma, temperamento e il suo essere possente durante le partite. La passione me l'ha trasmessa mio fratello in primis, mio padre e mio zio successivamente; è iniziata sin da piccolo portandomi nelle giovanili del Mazara. Ho fatto tanta gavetta, ho girato per l'Italia: nord, sud, centro. A Sassuolo ho fatto quasi sei anni; l'anno del mio massimo rendimento è stato a Sassuolo nel 2013 quando siamo andati in Serie A, lì ho fatto anche tanti gol e la reputo una seconda casa. Quando siamo andati in Serie A, all'ultima partita, c'era mio padre sugli spalti e ha potuto assistere alla vittoria del campionato, quindi quel momento lo tengo nel mio cuore", ha chiosato Emanuele Terranova.