Barcellona, ecco Pjanic: “Essere qui un sogno, sarò sempre grato alla Juve. Messi? Vi dico la mia”

Barcellona, ecco Pjanic: “Essere qui un sogno, sarò sempre grato alla Juve. Messi? Vi dico la mia”

Le parole di Miralem Pjanic sul suo arrivo al Barcellona

pjanic

Adesso avrò l’opportunità di giocare quasi al fianco di un extraterrestre.

Queste le prime parole di Miralem Pjanic da nuovo giocatore del Barcellona. Il centrocampista bosniaco ha lasciato la Juventus dopo quattro stagioni ricche di successi ma, come rivelato da lui stesso, adesso era venuto il tempo di nuove sfide e ambizioni. Come riportato dai microfoni della testata spagnola Olè, il regista classe ’90 si è detto molto felice di aver ricevuto l’opportunità di giocare con il fenomeno argentino Lionel Messi, sembrato in questa sessione di mercato molto lontano dal vestire nuovamente la maglia blaugrana: “Ho letto da fuori tutto quello che è successo con Messi. La sua storia con questo club è stata incredibile. E’ senza dubbio un grande campione e vincitore. Sono convinto del fatto che questa sia casa sua e che vederlo vestire un’altra maglia sarebbe stato strano. Lo vedo felice, è forse il più grande calciatore di tutti i tempi. Proveremo insieme a vincere tanti trofei”.

Calciomercato Juventus, l’agente di Dybala a Torino: futuro dell’argentino lontano dalla squadra di Pirlo? I dettagli

Il centrocampista con un passato alla Roma – che ha scelto la maglia numero 8 – ha poi proseguito il suo discorso su Messi: “Non ho pensato di vedere Messi con un’altra maglia. Per me era impossibile e pensavo che tutto si sarebbe risolto. La mia volontà era quella di giocare con lui. Ho giocato con grandi giocatori come Totti e Cristiano Ronaldo, ma ora potrò giocare accanto ad un alieno”.

Atalanta, Muriel lancia in orbita la Dea: “La Juventus non avrà vita facile, anche noi vogliamo lo scudetto. La Champions League…”



Chiosa finale di Pjanic sul suo addio alla Juventus e sulla scelta del Barcellona: “Dire addio ad una società come la Juventus non è affatto semplice. Ho lasciato un club incredibile con un presidente fantastico. Ma un giocatore non può essere soddisfatto. Sono stato in contatto con il Barcellona molte volte e accettare è stato come un sogno. Il mio desiderio era poter vivere questo sogno e affrontare questa sfida”
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy