Mediagol
I migliori video scelti dal nostro canale

Mixed Zone

ACR Messina-Avellino, Braglia: “Gruppo unito. Kanoute? I miei complimenti”

ACR Messina-Avellino, Braglia: “Gruppo unito. Kanoute? I miei complimenti”

Le dichiarazioni dell'allenatore dell'Avellino, Piero Braglia, a margine della vittoria della compagine irpina contro l'ACR Messina

Mediagol (nic) ⚽️

L'Avellino vince e convince in casa dell'ACR Messina nel match valido per la quattordicesima giornata del Girone C di Serie C. Il gol dell'ex PalermoKanoute è valso tre punti alla formazione irpina guidata da Piero Braglia. Proprio quest'ultimo è intervenuto in conferenza stampa a margine della sfida di C analizzando la prestazione offerta dai suoi: "Abbiamo fatto una buona gara e abbiamo rischiato pochissimo. Abbiamo provato a vincerla fin da subito, stiamo anche crescendo come modo di giocare. Oggi gruppo molto unito, anche i ragazzi che sono entrati. Stanno crescendo e stanno vedendo anche dei risultati. È normale che gli viene anche di più la voglia. Io sono pagato per vedere gli allenamenti e per far giocare le persone che ritengo che in quel momento stanno bene. Voglio bene a tutti i ragazzi - ha sottolineato Braglia - ho visto Matera che in settimana nella partitella con la primavera volava e mi è sembrato giusto premiarlo. Che sia un buon giocatore lo ha dimostrato oggi”.

“Noi abbiamo preso delle decisioni dopo aver visto alcune partite, questa squadra sta dimostrando di avere dei valori. Adesso dobbiamo solo volare basso, lavorare e cercare di migliorarci. Facciamo ancora degli sbagli, dobbiamo essere più cattivi e determinati. Però siamo sulla strada giusta. Sta a loro ora capire che possono fare un certo tipo di campionato. Bisogna essere contenti", ha affermato il coach dell'Avellino.

Su Kanoute: “Si è dimostrato una bella persona ed un grande uomo. Ha saputo ieri mentre eravamo in viaggio che gli era morta la suocera. Un altro se ne andava e tornava martedì, lui ha dimostrato attaccamento alla maglia. È stato veramente bravo, bisogna solo fargli i complimenti”.

Su Micovschi: “Più di dargli fiducia, poi deve capire e deve liberarsi lui però. Noi abbiamo fiducia però io non lo riesco a capire, a volte faccio fatica anche a capire come si muove. Si isola, però è un ragazzo di valore e gli dobbiamo dare fiducia finché possiamo", ha chiosato Braglia.

tutte le notizie di