Napoli-Liverpool, Klopp: “Mi piace il gioco di Ancelotti, esiste l’effetto San Paolo. Gli spogliatoi…”

Napoli-Liverpool, Klopp: “Mi piace il gioco di Ancelotti, esiste l’effetto San Paolo. Gli spogliatoi…”

Il tecnico del Liverpool ha parlato alla viglia della sfida contro il Napoli

Klopp

Esordio di fuoco per il Napoli.

Domani sera tra le mura dello stadio San Paolo andrà in scena la sfida tra gli azzurri e il Liverpool, in quella che sarà la prima sfida del gruppo E della Champions League: un match che avrà un sapore molto particolare, dal momento che i Reds sono i Campioni d’Europa in carica e vorranno certamente dimostrare di essere anche quest’anno la squadra da battere.

Alla vigilia della gara il tecnico del club inglese, Jurgen Klopp, è intervenuto in conferenza stampa, rilasciando le seguenti dichiarazioni: “Non ho detto qualcosa di particolare per l’inizio della Champions alla squadra, abbiamo parlato soltanto della partita. Vogliamo vincere, ma conosciamo l’avversario: tra la prima e la seconda sfida dell’anno scorso abbiamo imparato tanto. A me piace molto veder giocare il Napoli. Non ho alcun dubbio sulle qualità dei miei giocatori, ma possono succedere tante cose. Proveremo ad eguagliare il livello dello scorso anno. Non avvertiamo un peso per aver vinto la Champions, è passato tanto tempo. Il Napoli ha mantenuto la rosa dello scorso anno, è un gruppo consolidato e ha aggiunti buoni giocatori; noi ci troviamo in una situazione analoga. Vogliamo continuare a costruire su queste basi. Effetto San Paolo? Penso ci sia. Insigne ogni volta che lo incrocio ridiamo, è un giocatore importante e veloce, stiamo ancora lavorando su come fermarlo e speriamo un giorno di poter difendere bene su di lui. Accontentarmi del pareggio? Dipende dalla prestazione, se lo meritiamo accetto il pareggio. Non siamo la squadra migliore d’Europa, lo è il Manchester City. L’anno scorso abbiamo dimostrato di essere la squadra più forte nei momenti più importanti. Gli spogliatoi sono in ottime condizioni, non c’è molta differenza rispetto all’anno scorso. La vittoria dell’anno scorso è un’esperienza di cui faremo tesoro ma non saprei onestamente in che modo utilizzarla: semplicemente bisogna provare ad avanzare. Sicuramente proveremo a cambiare il fatto che abbiamo perso tutte le gare in trasferta“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy