Real Madrid, Zidane: “Sanzioni Uefa? Assurdo pensarlo, tutti vogliono vederci in Champions”

Le parole del tecnico Blancos, Zinedine Zidane, sulle possibili sanzioni Uefa per i club fondatori della Superlega

champions league

La Superlega continua a fare parlare di sè.

La questione relativa alle ripercussioni sul progetto Superlega continuano a tenere banco nel mondo del calcio, con la UEFA che nei giorni scorsi ha rimandato la decisione in merito alle possibili sanzioni da infliggere ai club scissionisti che hanno firmato il documento per creare la tanto discussa competizione. Un argomento trattato in conferenza stampa anche dal tecnico del Real Madrid, Zinedine Zidane, espressosi sullo spinoso argomento.

“Ne abbiamo già parlato È assurdo pensare a sanzioni o a una possibile esclusione. Si parla tanto, forse troppo e non possiamo controllarlo. Io devo pensare al campo; ovviamente, credo che tutti vogliamo vedere il Real in Champions. L’arbitro farà il suo lavoro e noi giocheremo la nostra partita. Se dovessimo pensare che tutto sarà contro di noi, combineremmo un pasticcio. Dobbiamo concentrarci sulla partita. Sostegno a Perez? Il presidente sa cosa ho nel cuore, ma non è il momento di parlarne”.

Il tecnico si è poi soffermato sull’impegno che domani attenderà i suoi: “È una partita molto importante e vogliamo competere al meglio. Sarà difficile perché il Chelsea è una squadra che attacca e difende bene. Dobbiamo fare attenzione dietro e attaccare con pericolosità. Ci sarà bisogno della nostra versione migliore. Non scegliamo tra campionato e Champions, siamo ancora vivi in entrambe le competizioni. Abbiamo avuto molte difficoltà ma ci siamo risollevati. C’è ancora un mese di partite e certo, incontreremo delle difficoltà come accaduto contro il Betis. Dobbiamo però dare tutto in campo e pensare che tutto sia ancora possibile”.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy