Real Madrid, la verità di Conte: “Non salgo sui treni in corsa, preferisco aspettare giugno. Ramos? Ci vuole educazione…”

Real Madrid, la verità di Conte: “Non salgo sui treni in corsa, preferisco aspettare giugno. Ramos? Ci vuole educazione…”

Le dichiarazioni dell’ex tecnico del Chelsea, Antonio Conte

Quando un allenatore del calibro di Antonio Conte è libero, fa gola a chiunque.

L’ex tecnico del Chelsea, però, prima di impegnarsi aspetta il progetto giusto. La conferma arriva dal diretto interessato, che intervenuto ai microfoni Sky Sport al termine della cerimonia di consegna della Panchina d’Oro, ha svelato di voler tornare ad allenare in Italia, tenendo, però, in considerazioni anche le proposte che giungono dall’estero: “Credo che per un allenatore del mio livello sia meglio aspettare l’inizio di una nuova stagione e non prendere treni in corsa, come poteva essere quello del Real Madrid. Preferisco attendere giugno e poi iniziare un percorso con una nuova squadra. In questo momento non sento la necessità di tornare subito ad allenare e quindi rimango di questa idea, ma magari tra due mesi cambio idea e mi smentisco da solo. Da italiano per me è sempre un piacere stare in Italia. Poi il livello del nostro calcio sta crescendo, l’unico problema come detto è che la Juventus sta allargando troppo il divario con le altre. Di certo in Italia sto bene e mi piacerebbe tornare a lavorarci, senza trascurare ovviamente l’estero”.

Sulla polemica di Sergio Ramos: “Noi dobbiamo portare educazione e rispetto quando arriviamo in una squadra e altrettanto dobbiamo avere dai calciatori. Perché quando questa viene meno, iniziano dei problemi. Noi abbiamo una grande cultura del lavoro. E quando entri un ambiente nuovo non puoi stravolgere tutto, ma devi entrare piano piano.  Il mio futuro? Sono sereno, ora voglio aggiornarmi e parlare con gli altri allenatori, aspetto il prossimo anno”.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy