Liga, Diakhaby lascia il campo per insulti razzisti: sospesa Cadice-Valencia

Il centrale ha deciso di abbandonare il campo dopo le scintille con il difensore di casa Cala

ligue 1

Increscioso episodio, quello verificatosi durante Cadice-Valencia.

Momenti concitati durante la sfida di Liga tra Cadice e Valencia, sospesa al 37° del primo tempo sul risultato di 1-1. Il motivo è da attribuire al battibecco avvenuto in campo tra Diakhaby e il difensore Cala. Il centrale del club spagnolo, furioso per il giallo mostratogli, ha infatti raggiunto l’arbitro spiegandogli di aver ricevuto offese razziste.

Offese che lo avrebbero spinto ad abbandonare il campo, poi imitata dai compagni. L’arbitro, dopo l’episodio, ha sospeso momentaneamente la partita. I calciatori del Cadice, dal canto loro, hanno raggiunto gli spogliatoi.

Dopo qualche minuto poi la gara è ripresa, con Diakhaby sostituito da Guillamon. Immediato, tuttavia, è stato il  ‘tweet‘ del Valencia per fare luce sull’accaduto: “Il giocatore, che ha ricevuto un insulto razzista – spiega il club sul proprio profilo –, ha chiesto ai suoi compagni di tornare in campo a lottare. Tutti con te, Mouctar”.

[embedcontent src=”instagram” url=”

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Valencia CF

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy