Mediagol
I migliori video scelti dal nostro canale

liga

Liga, Atletico Madrid-Barcellona 2-0: la vendetta di Suarez e una panchina che scotta

Liga, Atletico Madrid-Barcellona 2-0: la vendetta di Suarez e una panchina che scotta

Arriva l'ennesima sconfitta per il Barcellona di Koeman, che dopo la batosta in Champions League con il Benfica esce sconfitto dal Wanda Metropolitano: decisive le reti di Lemar e Suarez

⚽️

Piove sul bagnato in casa Barcellona. Dopo l'ennesimo passo falso della stagione arrivato sul campo dell'AtleticoMadrid, i blaugrana hanno dimostrato ancora una volta di essere una squadra lacunosa, specialmente in fase difensiva. Una gara segnata dal possesso sterile da parte degli ospiti e dal cinismo dei padroni di casa, che a più riprese sono arrivati davanti a Ter Stegen con qualità, siglando ben due reti. A sbloccare il match è stato il gol di Lemar, arrivato al minuto 23, creato da un triangolo chiuso alla perfezione dal trio Joao Felix, Suarez ed appunto il francese.

Poi due occasioni importanti, una per parte. La prima in favore dei catalani, che hanno sfiorato il pari con la conclusione di Coutinho a fil di palo su un regalo della difesa madrilena, dopo il cross insidioso di Depay. A distanza di un minuto esatto, il tiro del bomber uruguaiano, andato fuori di nulla dopo un grande assist del cristallino talento ex Benfica. Ma è al minuto 44 che la gara si pè messa realmente in salita per gli uomini di Koeman, vista la ripartenza fatale formata ancora una volta dai tre uomini offensivi della squadra di Simeone, conclusa con il gol dell'ex Luis Suarez, che non ha esultato e si mostrato dispiaciuto, nonostante le ultime dichiarazione rilasciate dal numero 9 contro il suo precedente club. Una situazione che sta portando sul lastrico uno dei club più importanti al mondo, con il Barcellona che fin qui ha collezionato appena 12 punti in Liga. Un piazzamento, il nono posto in classifica, inaccettabile per dirigenza e tifoseria, che mette a serio rischio la panchina dell'olandese, nonostante la recente conferma da parte del presidente Laporta.

I nomi sul taccuino per far ripartire il club cinque volte campione d'Europa sono diversi. Il primo è quello di Erik ten Hag, tecnico abile nel valorizzare i giovani e proporre un gioco entusiasmante. Ne è prova l'Ajax degli ultimi anni, con una semifinale di Champions League conquistata nel 2019. Ma viste le condizioni contrattuali che lo legano ai Lancieri, difficilmente si concretizzerà una separazione a stagione in corso tra il mister ex Utrecht e l'attuale società. Come seconda alternativa, una scommessa del presidente: Andrea Pirlo, ex tecnico della Juventus reduce da una stagione travagliata, ma che con una squadra tecnica come il Barcellona potrebbe far esprimere al meglio la squadra. Sullo sfondo, anche i nomi di Roberto Martínez, attualmente legato al Belgio ed in corsa per la qualificazione al Mondiale del 2022 in Qatar, e Marcelo Gallardo; un affare intrigante visto l'ottimo lavoro svolto da quest'ultimo sulla panchina del River Plate, ma complicato anche alla luce delle ultime dichiarazioni rilasciate dallo stesso: "Io al Barcellona? Sono concentrato su me stesso e sul mio impegno col River, le voci di corridoio non mi distrarranno". Infine, il possibile ritorno di Xavi ma da allenatore, che riaccenderebbe l'entusiasmo nel mondo blaugrana. Tuttavia, è più probabile che ciò accada in futuro e che la proprietà viri su altri profili.

tutte le notizie di