Diego Costa punge Conte: “Guardate dov’è finito. Simeone è un allenatore diretto…”

L’attaccante brasiliano torna a parlare del suo burrascoso rapporto con Conte: “Mi sono lasciato male con il Chelsea a causa del suo brutto modo di agire”

Diego Costa lancia un’altra frecciata ad Antonio Conte.

L’attaccante brasiliano non ha mai nascosto che il burrascoso rapporto col tecnico ex Juventus sia uno, se non l’unico, motivo principale per cui ha deciso di lasciare il Chelsea nella passata stagione.

Nonostante oggi si stia godendo al massimo la sua nuova esperienza all’Atlético Madrid, il classe ’88 continua a non dimenticare il passato, e intervenuto ai microfoni del quotidiano sportivo ‘Marca’, è tornato a parlare dei suoi trascorsi con l’ex c.t. dell’Italia, spendendo parole al veleno: “E’ stato un brutto momento,  ma non è stata colpa mia – ha spiegato -. La gente diceva molte cose, ma il tempo mette tutto al suo posto. Mi sono lasciato male con il Chelsea a causa del suo brutto modo di agire. Ma adesso guardate dov’è finito l’allenatore, guardate Conte, è andato via anche lui”.

Infine, Diego Costa fa un paragone con il Cholo, attuale tecnico all’Atletico: Simeone è un tecnico diretto. Quando il Cholo non ti vuole, è chiaro e fa in modo di aiutarti. Al Chelsea era il contrario. Lo abbiamo fatto vincere e, dopo tutto, mi ha mandato un messaggio per dirmi che non mi voleva. Ho avuto la possibilità di tornare all’Atletico, non c’era alcun ostacolo. Ma quando mi hanno detto di tornare ad allenarmi con la squadra B. Era chiaro che stavo andando all’Atletico, anche se c’erano altre offerte. Altrimenti preferivo stare in Brasile con la mia famiglia. Ho altri valori che i soldi non possono comprare – ha concluso –“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy