Barcellona-Cadice, Koeman: “Con il PSG sconfitta pesante. Obiettivi e lite Piqué-Griezmann? Vi dico tutto”

Le dichiarazioni dell’allenatore del Barcellona, Ronald Koeman

Koeman

Particolarmente difficile il momento che sta vivendo la franchigia catalana.

Barcellona, curiosità per la “Pulga”: Messi non solo fantasista, ma anche nella top ten dei miglior “attaccanti-difensori” europei

Il Barcellona, dopo la sconfitta contro il Paris Saint Germain nella gara valida per l’andata degli ottavi di finale di Champions League, si appresta ad affrontare il Cadice per provar a ridurre il gap presente in classifica con l’Atletico Madrid e con la compagine guidata da Zinédine Zidane. Ronald Koeman sta cercando di gestire nel miglior podo possibile l’ambiente, non particolarmente sano, venutosi a creare in seno allo spogliatoio blaugrana. L’ex tecnico dell’Olanda ha pertanto rilasciato le seguenti dichiarazioni, dopo esser intervenuto nel corso della consueta conferenza stampa pre-gara.

barcellona-cadice

Dopo una sconfitta è bello fare subito una partita per dimostrare che si può essere migliori. Abbiamo un buon filotto consecutivo in Liga. Accettiamo quello che ci è successo, ma dobbiamo reagire. Il mondo non finisce dopo una sconfitta. Dobbiamo analizzare i nostri fallimenti e migliorare le cose. Abbiamo perso troppi palloni, dobbiamo mettere più intensità. Spero che saremo forti per vincere la partita per ritrovare fiducia. Siamo in tutte e tre le competizioni. In Champions League è molto complicato, in Coppa ci è mancata fortuna ed efficacia, ma possiamo farcela a passare. In Liga dipendiamo dalle squadre davanti a noi. Non sono negativo. Siamo il Barça e abbiamo buoni giocatori ma dobbiamo mettere le cose al loro posto. L’obiettivo principale è il prossima partita. Prima del Siviglia dobbiamo giocare tre partite. Quella di domani è molto importante, soprattutto per quello che è successo. L’obiettivo è vincere ogni partita”, ha sottolineato Koeman.

L’allenatore del Barcellona ha poi risposto alla fatidica domanda riguardante la fatica che fa la sua squadra contro le big dei massimi campionati europei: Abbiamo vinto contro la Juventus e perso in casa. Abbiamo perso contro il Psg ma possiamo ancora batterli. È difficile dirlo. Anche i dati dell’altro giorno non sono molto esagerati, sono stati molto più efficaci loro rispetto a noi. Possiamo battere chiunque. Non mi dispiacciono i commenti duri nei nostri confronti, è il vostro lavoro. Il mio compito è preparare la squadra. Cercare di migliorare, incoraggiare e far emergere l’orgoglio di ogni giocatore del Barcellona“.

VIDEO Calciomercato Psg, brilla la stella di Kean: l’ex Juventus protagonista dopo il flop all’Everton, il suo futuro…”

Chiosa finale di Ronald Koeman in merito allo spiacevole episodio delle urla tra Piqué e Griezmann alla fine del match contro la squadra di Mauricio Pochettino: “Durante una partita c’è molta tensione e le cose possono accadere. È bello avere calciatori che reagiscono quando perdi. Non ho problemi con le situazioni che accadono durante il gioco. Non mi piacciono invece i giocatori tranquilli. Sono momenti leciti di grande tensione in una partita che è stata molto complicata”, ha concluso il tecnico della formazione blaugrana.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy