Mediagol
I migliori video scelti dal nostro canale

champions league

Champions League, 6a giornata: vince la Juventus, pari tra Zenit S.P. e Chelsea

TURIN, ITALY - NOVEMBER 02: Paulo Dybala of Juventus run with the ball during the UEFA Champions League group H match between Juventus and Zenit St. Petersburg at Juventus Stadium on November 02, 2021 in Turin, Italy. (Photo by Filippo Alfero - Juventus FC/Juventus FC via Getty Images)

Concluso anche il gruppo H dei gironi di Champions League. Nei match delle 18:45 validi per la sesta giornata, la Juventus supera di misura il Malmo, pari in extremis tra Chelsea e Zenit San Pietroburgo

⚽️

Terminati i match delle 18:45 di Champions League, validi per la sesta ed ultima giornata dei gironi di qualificazione alla fase successiva del massimo torneo europeo per club. In campo il gruppo H, con Juventus e Chelsea già ampiamente qualificate.

I bianconeri superano di misura il Malmo allo "Stadium" e si confermano al primo posto. Protagonista della gara Moise Kean, schierato titolare al fianco di Paulo Dybala nel tandem offensivo bianconero. L'attaccante ex Verona è pericoloso già dopo sei minuti ma la sua conclusione termina a lato, al minuto 18 è abile a raccogliere un assist di Bernardeschi e sbloccare la gara in favore dei bianconeri.

Nella seconda frazione i bianconeri premono sull'acceleratore, Rabiot sfiora il raddoppio con un tiro dal limite dell'area. Dieci minuti dopo ancora Kean pericoloso a tu per tu con il portiere ospite, che è bravo ad ipnotizzare l'attaccante italiano. Juventus che porta a casa la quinta vittoria in sei partite disputate e il primato nel girone.

Nell'altra gara del gruppo H è pari in extremis tra Zenit San Pietroburgo e Chelsea. I Blues passano in vantaggio con Werner dopo due minuti ma allo scadere del primo tempo i padroni di casa ribaltato con Claudinho e Azmoun. A metà secondo tempo ancora Werner protagonista, l'ex Lipsia libera in area Romelu Lukaku, che deve solamente spingere in porta per il pareggio. Succede di tutto nel finale, Timo Werner firma la doppietta personale e il nuovo vantaggio degli ospiti, rete annullata e poi convalidata dal VAR, ma nell'ultimo minuto di recupero il nuovo entrato Erokhim sigla il nuovo pareggio per i russi.

 

 

tutte le notizie di